Terracina, finanziere investito al posto di blocco: pusher in manette

L'uomo di San Felice è fuggito dopo l'alt dei militari. Raggiunto è stato trovato in possesso di 300 grammi di cocaina. In casa aveva altra droga, un bilancino e del denaro contante

Il materiale dequestrato dalla guardia di finanza

Ha forzato un posto di blocco investendo un finanziere. Dopo aver tentato la fuga è finito in manette un pusher pontino.

I fatti risalgono alla mattinata di ieri quando gli agenti della guardia di finanza di Terracina, insieme ad una squadra cinofila, stavano presidiando, per un normale controllo, la strada statale Pontina. All’altezza del chilometro 103 hanno intimato l’alt ad una vettura guidata da un 45enne di San Felice Circeo, D. B.

L’uomo una volta sceso è apparso subito particolarmente nervoso ai militari, soprattutto quando i cani dell’unità cinofila hanno iniziato ad abbaiare, segnalando la presenza di sostanze stupefacenti all’interno dell’auto.  

È stato proprio in questo momento che il 45enne ha pensato di darsi alla fuga. Un gesto folle che si è rivelato ancora più rischioso. Appena salito sulla sua vettura e dopo aver dato gas, ha investito e trascinato per qualche metro il finanziere che si trovava proprio lungo la sua traiettoria.

Per nulla impaurito o pentito dell’azione il pusher ha tentato di continuare la sua fuga allontanandosi dal posto di blocco. Fortunatamente è intervenuto il collega del militare ferito che subito si è lanciato ll'interno della vettura in movimento estraendo le chiavi di accensione dal cruscotto. Ma ancora un volta l'uomo ha cercato di scappare, a piedi questa volta. La sua fuga si è fermata poco dopo; raggiunto di nuovo dall'agente non ha potuto far altro che arrendersi.

Durante la perquisizione personale sono stati rinvenuti 300 grammi di cocaina purissima e nel successivo controllo domiciliare scoperti altri 500 grammi di sostanza da taglio, un bilancino di precisione e del denaro in contante, 1000 euro, probabile provento dell’attività di spaccio. Subito per lui sono scattate le manette con le accuse di resistenza, lesioni a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel frattempo il finanziere investito è stato trasferito presso l’ospedale Fiorini di Terracino dove è ancora attualmente ricoverato, anche se le sue condizioni sembrano buone. Il militare ha riportato, infatti,  un trauma cranico e forti contusioni su tutto il cospo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto le indagini continuano per risalire ai probabili canali di approvigionamento dello stupefacente e la rete dei clienti dell'arrestato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, quattro nuovi casi positivi a Formia. L'annuncio del sindaco

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento