"La mia esperienza a 'Le pagine incantate', la boutique del libro a Cisterna"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Mi occupo di recensioni da moltissimo tempo. Ma proprio mentre sono in ferie, ho scoperto un piccolo magico mondo, a Cisterna di Latina, una città non lontana da dove vivo io. Sono stata catturata da un'insegna: "LIBRERIA - CASA EDITRICE Le Pagine Incantate Di Barbara e Alessio", adoro i libri e chiunque mi conosce sa che il mio posto preferito sono proprio le librerie, Megastore, Librerie commerciali insomma dovunque ci sia della carta stampata, io mi ci fiondo a capofitto.

Quando sono entrata sono rimasta estasiata, mi sono sentita trasportata indietro nel tempo. Quella che avevo di fronte non era una Libreria semplice, ma una elegante "boutique del libro". Sono stata accolta da due ragazzi giovani che mi hanno omaggiata di un buono da 5 euro, quando ancora stavo osservando le vetrine esterne; sarebbe più corretto scrivere ammirando! Già perché erano una cosa fantastica, vedere tutti quei libri esposti con la cura che normalmente si mette nell'esporre gioielli in una gioielleria. Entrando osservavo intorno a me, una scritta sulla porta, mi invitava ad entrare era in latino e diceva tradotto "ENTRATE VOI CHE CERCATE IL SAPERE".

Appena entrata mi sono sentita in un altro pianeta. Avete presente le librerie in legno di una volta ? beh questo è quello che ho visto li dentro. Due grandi stendardi con il nome ed il logo della libreria su una parete una serie di copertine. Gli spazi liberi di porte e scaffali decorati con libri fissati. Un piccolo angolo con una serie di libri che parlando con loro scopro che sono edizioni rarissime o addirittura introvabili. Poi libri di ogni genere, prime edizioni ed ultime uscite, un'elegante angolo dedicato alla New Age, un settore ragazzi e bambini. In alto, un monitor che proiettava recensioni di libri che sembravano film veri e propri, ed un altro in vetrina. In una parete una serie di articoli di giornale. Ho chiesto cosa fossero e loro con immensa naturalezza, come se fosse una cosa comune mi hanno che erano articoli su di loro.

Guardo e mi rendo conto che su di loro ha scritto anche "IL MESSAGGERO". Cavolo, ho pensato, è come per un ristorante finire sulla guida Michelin. Abbiamo parlato un po' di alcuni libri e sono rimasta incantata nel vedere che ne conoscevano perfettamente il contenuto. Ho chiesto se potevo dare un'occhiata a qualche volume e mi hanno fatta accomodare in una piccola area lettura. Nel frattempo è entrata una ragazza. Ha chiesto un libro, che si è scoperto che era un fuori catalogo. Tra me e me ho pensato "caspita, odio quando i libri vanno fuori catalogo, ma perché ci vanno, diventando irreperibili?"; poi ho sentito la proprietaria dire che sarebbe stato disponibile in una decina di giorni, proprio perché era fuori catalogo. Sono rimasta a bocca aperta, generlmente i fuori catalogo sono introvabili ( a quanto pare non per loro).

Appena uscita la ragazza sono andata alla cassa, ho scelto di prendere il libro che mi avevano consigliato i due librai. Mentre si prendevano cura del mio acquisto ho chiesto come è nata la decisione di aprire una libreria, e loro mi hanno detto che era nata per passione. La stessa passione che li ha portati a creare anche una Casa Editrice, cosi dicendo mi ha mostrato uno scaffale dove erano esposte le loro edizioni. e li sono rimasta veramente catturata: "Questa libreria non solo vende libri ma li fà anche". Scrittori noti e non scrivono per loro e mi hanno etto che capita di sovente anche di incontrarli, .Questo é il mondo che ogni lettore ha sognato di visitare almeno una volta. Sono rimasta entusiasta di questa piccola realtà e poco importa se devo fare qualche chilometro per arrivarci. Se devo prendere un libro, loro per me sono l'ideale. La consiglio a tutti. Gentilezza, professionalità, cortesia, un ambiente accogliente ed amichevole, serviio a 360 gradi.... che si può chiedere di più?

Torna su
LatinaToday è in caricamento