Ladra seriale incastrata dalle impronte: aveva due mandati di cattura e 12 alias

Si tratta di una nomade di 25 anni che aveva colpito anche in Portogallo e Svizzera. Le indagini scattate quattro anni fa dopo un furto a Fondi. Il caso è riaperto

Una ladra seriale specializzata in furti in appartamento è stata individuata dagli specialisti della polizia scientifica di Fondi e di Roma. Aveva colpito non solo in diversi appartamenti in tutto il territorio nazionale ma anche in Portogallo e in Svizzera. La giovane ladra di etnia rom, a soli 25 anni aveva già collezionato ben 12 nomi diversi e aveva due mandati di cattura. 

Quattro anni fa la donna si era introdotta in casa di un'anziana di Fondi e, nel corso delle indagini sul furto, la polizia scientifica, arrivata sul posto, riuscì ad isolare su un porta gioie che era stato completamente ripulito le impronte digitali. In particolare, con la tecnica della evidenziazione delle impronte latenti attraverso l’utilizzo di polveri igroscopiche, gli specialisti erano riusciti a rilevare alcuni frammenti di linee papillari. In seguito, i risultati erano stati inviati presso i laboratori di Roma, per il loro inserimento nella banca dati dove sono custodite tutte le impronte digitali dei criminali censiti in Italia.

Dai primi accertamenti, le impronte ritrovate non erano state associate a nessuno e quindi il caso era stato archiviato dal sostituto procuratore di Latina incaricato delle indagini. Ma ora grazie a nuove e più approfondite tecniche di indagini scientifiche, a distanza di quattro anni, gli esperti del Gabinetto Interprovinciale della Polizia Scientifica di Roma, sono risaliti alla donna che aveva lasciato le sue impronte nell’abitazione di Fondi.

La giovane ladra era molto esperta e aveva messo a segno numerosi colpi, anche al di fuori dei confini nazionali. Per cercare di confondere gli investigatori, ogni volta che veniva arrestata, forniva identità diverse. Ad oggi, associate alle sue impronte digitali, risultano negli archivi della Polizia 12 nomi diversi e ben due mandati di cattura. Le indagini sono quidi ripartite sotto il coordinamento della Procura di Latina, che ha incaricato gli investigatori del commissariato di polizia Fondi di ricercare la nomade in collaborazione con gli altri uffici di polizia che hanno trattato gli altri casi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Voragine sulla Pontina, martedì vertice in Prefettura

  • Cronaca

    Operazioni finanziarie sospette e riciclaggio, allarme della Banca d'Italia nel Lazio

  • Sport

    Latina, solo un pareggio nel freddo di Ostia con l'uomo in più nel finale

  • Attualità

    Sanità, l’appello dell’Ordine dei Medici: “Istituire Ambufest anche nel centro sud”

I più letti della settimana

  • Cisterna, insulti dai genitori. Il capitano 17enne interrompe la partita: “Fateci giocare in pace”

  • Incidente sulla Pontina, investito e ucciso da un’auto: identificata la vittima

  • Operazione San Valentino, banda dei furti in villa in manette: i nomi degli arrestati

  • Parco dei Monti Aurunci, straordinario avvistamento di un gatto selvatico

  • Carni invase dalla muffa nella cella frigorifera: caseificio aziendale chiuso dai Nas

  • Incidente sulla Pontina ad Aprilia: traffico bloccato. Coinvolti più veicoli

Torna su
LatinaToday è in caricamento