Villa dei Ciarelli sgomberata: l'immobile destinato a finalità sociali

L’amministrazione ha già manifestato interesse per l’intera struttura confiscata alla famiglia Ciarelli

Saranno attivate tutte le procedure necessarie per l'acquisizione definitiva al patrimonio comunale della villetta di via Andromeda sgomberata ieri, 2 ottobre, nel corso di un'operazione interforze alla quale hanno partecipato anche polizia locale e servizi sociali. Lo assicura l'amministrazione comunale di Latina, che sull'immobile del clan Ciarelli, oggetto di confisca definitiva, aveva già manifestato interesse. 

L'abitazione, che faceva parte del patrimonio immobiliare del capostipite Antonio Ciarelli, è composta da quattro distinte unità. E' entrata nel'effettiva disponibilità dell'Agenzia Nazionale dei Beni Confiscati che ne ha già autorizzato l’utilizzo da parte del Comune per finalità sociali (tra le quali l’emergenza abitativa), nelle more del completamento delle procedure amministrative.

La Giunta comunale evidenzia il lavoro svolto in perfetta sinergia fra tutte le istituzioni con modalità già positivamente sperimentate che, anche in questa occasione, hanno consentito la concreta realizzazione di un importante obiettivo di legalità nel rispetto delle persone e in totale sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva l'ordinanza della Regione Lazio: misure di prevenzione e profilassi

  • Incidente sulla Pontina: perde il controllo dell’auto, muore un uomo di 39 anni

  • Coronavirus, Comune di Sezze: “Due pullman in arrivo da Venezia. Situazione monitorata”

  • Coronavirus, Regione: “Scuole chiuse nel Lazio e manifestazioni pubbliche vietate? Fake news”

  • Sette etti di cocaina e un revolver nascosti in casa: blitz e arresto della squadra mobile

  • Accoltellato alla giugulare: salvato dalla Stradale sulla Pontina e soccorso dall'eliambulanza

Torna su
LatinaToday è in caricamento