Annegato nel laghetto del parco San Marco: nella notte recuperato il corpo

Vigili del fuoco al lavoro per lunghe ore per abbassare il livello dell'acqua nella grande vasca e recuperare il corpo del giovane. Ancora in corso l'identificazione

E' stato recuperato poco prima della mezzanotte il corpo del giovane annegato ieri sera nel laghetto del parco San Marco, all'interno del giardino che si trova vicino all'ospedale Goretti. Si tratta di un giovane di colore dell'apparente età di 20-25 anni, sprovvisto di documenti. Attualmente è dunque ancora in corso la sua identificazione. Non è escluso che possa trattarsi di un ospite di un centro di accoglienza del territorio. 

Il personale ha scandagliato il lago artificiale per cercare le recuperare il corpo ma l'acqua alta e torbida hanno reso difficile l'individuazione del corpo ed è stato dunque necessario svuotare parzialmente la vasca e abbassare il livello dell'acqua. Sono state quindi necessarie diverse ore di lavoro da parte dei vigili del fuoco, seguite anche dal personale della squadra volante della Questura e dagli operatori del 118. Il corpo è stato recuperato poi quando era ormai notte grazie all'intervento del personale abilitato per il soccorso acquatico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La dinamica della tragedia resta ancora da chiarire edè per il momento affidata a due testimoni che stavano facendo footing e hanno notato il ragazzo mentre si aggirava in quella zona del parco. Poco dopo lo hanno visto annaspare nella parte del lago dove l'acqua è più profonda, circa due metri. I due hanno raccontato di essersi gettati nel tentativo di tirarlo fuori ma senza riuscirci, Hanno quindi immediatamente allertato le forze dell'ordine e i soccorsi. Non si esclude che possa essersi trattato di un gesto volontario e che dunque il giovane si sia lanciato dal parapetto con l'intento di togliersi la vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Anzio, tornano i contagi: tre nuovi casi registrati in città

  • Coronavirus: nel Lazio 12 nuovi casi. In provincia positiva una donna rientrata dal Brasile

  • Aggressione sulla pista ciclabile, l'arrestato al giudice: "Le ragazze mi avevano rubato il telefono"

  • Coronavirus: nessun caso in provincia, 13 nuovi pazienti nel Lazio e 58 guariti

  • Coronavirus Latina: nessun caso in provincia, 9 nel Lazio. Attenzione puntata sui voli internazionali

  • Fiumi di droga dalla Spagna al sud pontino: 22 arresti. Armi e bombe per eliminare i rivali

Torna su
LatinaToday è in caricamento