Con l'auto sfonda il cancello della sua ex e la minaccia: arrestato per violenza privata

E' accaduto a Borgo Sabotino. L'uomo aveva nel veicolo anche una mazza da baseball

Cercava a tutti i costi un incontro con la sua ex compagna e alle 15 di oggi, 30 giugno, in preda all'ira, ha utilizzato la sua auto come ariete e ha sfondato il cancello d'ingresso dell'abitazione in cui la donna viveva con il suo ex marito. L'episodio è avvenuto a Borgo Sabotino, Latina. I carabinieri della stazione locale hanno arrestato in flagranza di reato un cittadino rumeno di 30 anni, accusato di violenza privata, danneggiamento, minaccia, molestie, violazione di domicilio e possesso ingiustificato di arma bianca. 

Secondo quanto accertato dai militari, in seguito alla recente separazione dalla sua convivente, una donna di nazionalità brasiliana, il 30enne aveva cominciato a minacciare e molestare telefonicamente lei e il suo ex marito da cui era tornata a vivere. Il suo scopo era quello di ottenere un incontro con la ragazza. 

Dopo aver sfondato il cancello dell'abitazione, la sua auto è stata perquisita e all'interno i carabinieri hanno trovato una mazza da baseball. Trattenuto nelle camere di sicurezza della caserma, l'uomo comparirà domani, 1° luglio, in tribunale per il rito direttissimo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Aggressione sulla pista ciclabile, l'arrestato al giudice: "Le ragazze mi avevano rubato il telefono"

  • Coronavirus: in provincia nessun nuovo caso, 11 pazienti nel Lazio e un decesso

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento