Latina, strade disastrate: lettera aperta del segretario della Uil al sindaco

Il segretario provinciale Luigi Garullo: "Condizioni inaccettabili e grave pericolo per gli automobilisti"

Il segretario provinciale della Uil di Latina Luigi Garullo scrive una lettera al sindaco Damiano Coletta sulla situazione disastrata della viabilità in città. La situazione è infatti ormai un'emergenza da affrontare, non solo per le buche che non risparmiano nessun quartiere, dal centro alla periferia, ma anche per le condizioni del manto stradale deteriorato e a rischio.

"Le ultime notizie apparse sulla stampa locale lasciano intendere che la situazione della viabilità a Latina, sia urbana che extraurbana, è destinata a non trovare soluzioni efficaci per chissà quanto tempo ancora - scrive il segretario della Uil - Abbiamo infatti appreso che, a fronte di una stima approssimativa di circa 50 milioni di euro, necessari per mettere in sicurezza le strade del nostro territorio, la possibilità di spesa che il Comune di Latina può mettere in campo è di circa un milione e mezzo, reperibile nelle pieghe del bilancio comunale, al quale aggiungere un possibile prestito bancario di circa tre o quattro milioni di euro". Risorse non sufficienti a risolvere il problema in tutto il territorio ma forse solo a tamponare alcune delle emergenze cittadine. 

"Le strade della città e dei suoi sobborghi - continua il sindacalista - versano in una condizione inaccettabile. Non sono solo le buche più grandi e profonde a destare allarme, anche il manto stradale è ormai deteriorato e fragile. Le “toppe” di asfalto che vengono messe in opera durano fino alla pioggia successiva e, in ogni caso, permane una situazione di grave pericolo per gli automobilisti, per i veicoli a due ruote e per i pedoni. Gran parte della segnaletica orizzontale è ormai invisibile (a partire dalle linee di arresto agli STOP e dalle strisce pedonali), l’illuminazione stradale è carente ed ogni percorso con qualunque veicolo è divenuto stressante per la continua attenzione che occorre porre alla guida per evitare incidenti e danni. Non vogliamo star qui a ripetere cose che Lei certamente ben conosce e che sono oramai divenute un’autentica emergenza - prosegue Garullo nella lettera al sindaco - Noi, e siamo certi anche Lei, non accettiamo però l’idea di rassegnarci a questa situazione e vorremmo restituire alla nostra città ciò che dovrebbe essere garantito a tutti: semplicemente spostarsi in condizioni di sicurezza. Crediamo che sia compito della Giunta e del sindaco cercare soluzioni, anche attraverso l’apertura di un confronto con le istituzioni e le parti sociali della città. Noi siamo disponibili a fare la nostra parte per mobilitarci e chiedere che possano essere individuati per Latina i finanziamenti necessari. Siamo convinti che anche la cittadinanza, arrivata al limite della sopportazione, non farà mancare la sua voce per una battaglia di civiltà. Ci auguriamo di fare insieme questa battaglia". 

Potrebbe interessarti

  • Nuova disinfestazione contro le zanzare a Latina: tutte le date e le zone interessate

  • Sperlonga: una statua di sabbia e due palloni rossi giganti per l'uscita di "IT Capitolo Due"

  • Per Ferragosto la tradizionale processione della Madonna Stella Maris, ma non in mare

  • Ponza su Rai5: la perla del Tirreno rivive tra le immagini e i racconti degli isolani

I più letti della settimana

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Cisterna, panico dopo la festa di San Rocco: ruba un'auto e a folle velocità attraversa l'isola pedonale

  • Incidente sulla Frosinone-Mare, si aggrava il bilancio delle vittime: muore anche Elisa Sperduti

  • Controlli del Nas negli alloggi per anziani: chiuse tre strutture a Sezze

  • Ispezioni nei ristoranti: chiuso un take away al Circeo, sequestri in una pizzeria-kebab di Latina

  • Malviventi in azione a Cisterna e Latina: nel mirino due farmacie

Torna su
LatinaToday è in caricamento