Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

La donna era accusata di peculato e falso materiale. Assolta la sorella che acquistava i prodotti dimagranti in una farmacia di Latina scalo

Una condanna e un’assoluzione. Si è concluso così questa mattina il processo a carico di una infermiera caposala dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina accusata di peculato e falso materiale per avere falsificato centinaia di prescrizioni per l’acquisto di farmaci dimagranti grazie ai ricettari e ai timbri sottratti a sei medici del nosocomio pontino. I fatti oggetto del processo risalgono al periodo compreso tra maggio 2012 e giugno 2014.

Secondo l’accusa la donna avrebbe falsificato oltre 700 ricette mediche per l’acquisto di farmaci galenici dimagranti su carta intestata della Asl e sottoscrivendole con la firma di sei medici del Goretti che non sapevano nulla. Le ricette erano destinate a se stessa, ad altre tre persone che nel frattempo sono uscite dal processo. L’infermiera avrebbe inoltre sottratto un centinaio di confezioni di farmaci a uso ospedaliero che in quanto tali possono essere dispensati solo dagli ospedali. Sul banco degli imputati, accusata atto falso anche la sorella che avrebbe acquistato i farmaci presso una farmacia di Latina scalo. Oggi l’ultima udienza del processo a carico delle due donne, difese dall’avvocato Maurizio Mansutti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Tribunale, presieduto da Francesco Valentini, ha condannato la caposala a due anni di reclusione con la sospensione condizionale della pena a fronte di una richiesta del pm Monsurrò di due anni e otto mesi mentre la sorella è stata assolta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

Torna su
LatinaToday è in caricamento