Furto al Conad di via Ezio: i ladri speronano la polizia e abbandonano la cassaforte

Un colpo analogo a quello del 25 marzo scorso al Centro Le Torri. I ladri sono stati costretti a lasciare la refurtiva e a scappare a piedi

Furto nella notte ai danni del supermercato Conad di via Ezio, a Latina. Un colpo analogo a quello messo a segno, ma finito male, il 25 marzo scorso al supemercato del centro Le Torri in viale Nervi. Anche questa volta la banda ha infranto la vetrina dell'esercizio commerciale riuscendo a smurare la cassaforte e a caricarla a bordo di un furgone. E anche in questa occasione ai malviventi è andata male. L'allarme è stato dato alla polizia intorno alle 2 di notte. 

Sul posto le pattuglie della squadra volante che si sono messe all'inseguimento dei ladri, fuggiti a bordo del furgone e di una berlina di grossa cilindrata. I malviventi, ormai braccati, hanno aumentato improvvisamente la velocità, poi hanno puntato il furgone contro l'auto della volante. Solo una manovra degli agenti è riuscita ad evitare l'impatto frontale con il mezzo, ma all'altezza della rotatoria di via Terenzio il ladro che era alla guida ha sterzato pericolosamente e speronato la pattuglia urtando con violenza la fiancata sul lato del passeggero. A quel punto i malviventi sono stati costretti a proseguire la fuga a piedi, hanno scavalcato una recinzione e si sono dileguati al buio nei campi facendo perdere le tracce e abbandonando la cassaforte appena rubata, ritrovata dai poliziotti danneggiata ma ancora perfettamente chiusa. 

Intanto, un secondo equipaggio della Questura ha avviato le ricerche nella zona della seconda auto che era riuscita a scappare. La berlina è stata rinvenuta in via Enea. I due mezzi utilizzati dal gruppo sono risultati rubati nei giorni scorsi rispettivamente ad Anzio e a Fiumicino. Il supermercato è stato poco dopo raggiunto dal personale della squadra mobile e della polizia scientifica che hanno accertato come i malviventi, dopo aver manomesso il meccanismo di apertura del cancello d'ingresso, fossero riusciti ad entrare nel piazzale. Da lì hanno infranto una vetrina laterale dell'esercizio commerciale e poi, individuata la cassaforte, l'hanno smurata e trascinata all'esterno con una corda fino a caricarla sul furgone.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

Torna su
LatinaToday è in caricamento