Medicina rigenerativa, al Goretti di Latina un ambulatorio per le patologie articolari e tendinee

I trattamenti si utilizzano per il ripristino funzionale di tessuti e degli organi danneggiati. L'ambulatorio diventato un riferimento nel Lazio

E' attivo all'ospedale Santa Maria Goretti di Latina l'ambulatorio multidisciplinare per chi soffre di patologie come tendinopatie croniche, artrosi nei gradi iniziaili, dolori atricolari e tendinopatie degli sportivi. Il trattamento avviene mediante medicina rigenerativa. I trattamenti di medicina rigenerativa si utilizzano per il ripristino funzionale di tessuti e degli organi danneggiati, grazie all’utilizzo di concentrati piastrinici denominati Prp (Platelet Rich Plasma) che vengono utilizzati come promotori della rigenerazione dei tessuti danneggiati.

Mediante un’ accurata selezione dei pazienti da parte dei medici dell’Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia (di cui è responsabile il dottor Luigi Ceci), Annarita Piccinato e dottor Roberto Fava, e dell’Unità Operativa del Centro Trasfusionale (diretto dal dottor Francesco Equitani), dottoressa Paola Cocco, vengono trattate in questo modo numerose patologie. Le articolazioni trattate sono l’anca (con tecniche ecoguidate), il ginocchio e la caviglia e le spalle.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questi anni la soddisfazione per l’utenza è stata tale che l’ambulatorio è diventato un riferimento nel Lazio. Il percorso ospedaliero garantisce la tracciabilità di ogni momento del percorso, dal Day Hospital per il prelievo del sangue alla conservazione a -70° presso i frigoriferi dell’emoteca fino alla somministrazione settimanale della terapia da parte degli specialisti ortopedici. All’ambulatorio è possibile accedere prenotando al Cup mediante impegnativa del proprio medico di base con la dicitura “visita ortopedica per terapia con fattori di crescita piastrinici”, dalla visita in poi tutto è gestito e coordinato internamente con il Centro trasfusionale e l’ambulatorio di Medicina Rigenerativa afferente all’Unità Operativa di Ortopedia. I pazienti non candidati al trattamento rigenerativo possono comunque contare su nuovi dispositivi infiltrativi di ultima generazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus Latina: due nuovi casi positivi in provincia. Muore una donna al Goretti

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

Torna su
LatinaToday è in caricamento