Non si ferma all'alt della polizia, inseguito dagli agenti in centro. Trovato con la marijuana

In carcere è finito un 28enne di Latina, accusato anche di resistenza a pubblico ufficiale per aver preso a calci e pugni i poliziotti

E' stato fermato da una pattuglia della squadra volante mentre era alla guida del suo scooter su Corso della Repubblica, in pieno centro a Latina, ma anziché fermare la marcia ha accelerato dandosi alla fuga. L'uomo, un cittadino italiano di 28 anni, è stato quindi inseguito dai poliziotti. Durante la fuga il giovane ha cominciato ad effettuare manovre azzardate mettendo a rischio gli altri automobilisti. Poi, ha abbandonato il motorino e proseguito la sua corsa a piedi nel tentativo di sfuggire al controllo. Gli agenti però sono riusciti a rintracciarlo e a bloccarlo davanti al cortile del Liceo Classico, lungo viale Mazzini.

A quel punto però la reazione è stata violenta. Il 28enne ha opposto ferma resistenza ai poliziotti colpendoli con calci e pugni. All'interno del bauletto portaoggetti dello scooter è stata ritrovata una bustina di plastica contenente 37 grammi di marijuana. La perquisizione è stata quindi estesa anche alla sua abitazione, dove i poliziotti della Volante hanno rinvenuto, in camera da letto, altri 160 grammi della stessa sostanza.

Accompagnato negli uffici della questura, è stato quindi identificato e arrestato per i reati di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e riciclaggio. Dai successivi accertamenti è emerso infatti che lo scooter era stato rubato ed era stata applicata al mezzo una targa intestata a lui stesso. Come disposto dalla Procura, per lui si sono aperte le porte del carcere di Latina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente ad Aprilia, sono moglie e marito le due vittime travolte da un'auto in via La Cogna

  • Inseguimento e spari in strada: polizia esplode colpi contro l’auto dei rapinatori in fuga

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • Non paga il pedaggio in autostrada, smascherato: danni per 10mila euro

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Trovato con cocaina e hascisc ammette tutto: "Dovevo pagare debiti di droga"

Torna su
LatinaToday è in caricamento