Operazione Petrus, il Tribunale del Riesame lascia tutti in carcere

Respinte le istanze di tutti gli indagati nell'inchiesta sui favori all'interno della casa circondariale. Petrillone e gl ialtri restno dentro

Nuove conferme all’impianto accusatorio dell’inchiesta Petrus sulla corruzione all’interno del carcere di Latina dal Tribunale del Riesame di Roma che oggi ha sciolto la riserva sui ricorsi di alcuni altri indagati.

I giudici hanno confermato le ordinanze di custodia cautelare per Riccardo, Angelo e Simone Petrillone, Endri Collaku, Michael Consoli, Nicoletta Torri, Gioacchino Iazzetta, Angelo e Salvatore Di Girolamo, Marco Quattrociocchi. Per loro quindi viene nconfermata la custodia in carcere. I giudici hanno inoltre confermato gli arresti domiciliari per Martina e  annullato invece l’ordinanza per Maria Spina, difesa dall’avvocato Stefano Perotti, che torna quindi in libertà.

Il Tribunale ha anche escluso l’aggravante dell’ingente quantità di sostanza stupefacente, che era stata contestata a Gioacchino Iazzetta e Salvatore Di Girolamo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente ad Aprilia, sono moglie e marito le due vittime travolte da un'auto in via La Cogna

  • Inseguimento e spari in strada: polizia esplode colpi contro l’auto dei rapinatori in fuga

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • Non paga il pedaggio in autostrada, smascherato: danni per 10mila euro

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Investimento mortale sui binari, sospesa la circolazione dei treni sulla Roma-Napoli

Torna su
LatinaToday è in caricamento