Processo Arpalo, gli imputati chiedono di tornare in libertà

Oggi in udienza depositata la richiesta di revoca degli arresti domiciliari. Il Tribunale si è riservato

Nuova udienza del processo Arpalo questo pomeriggio davanti al Tribunale di Latina al quale i legali di alcuni degli imputati hanno chiesto la revoca degli arresti domiciliari: si tratta di  Paola Cavicchi, Fabrizio Colletti, Pietro Palombi, Paola Neroni e Giovanni Fanciulli la cui richiesta ha ottenuto il parere favorevole dei pubblici ministeri Claudio De Lazzaro, Luigia Spinelli e Giuseppe Bontempo che hanno però posto come condizione l’obbligo di firma e quello di dimora a Latina.

Il Tribunale deciderà nelle prossime ore se accogliere l’istanza mentre ha respinto quella precedentemente presentata dai legali di Fabio Allegretti. Nel corso dell’udienza è proseguita l’audizione del capitano Eleonora Bastici, ex comandante della tenenza della Finanza di Aprilia che si era occupata delle indagini che avevano portato all’arresto dell’ex parlamentare Pasquale Maietta, di Paola Cavicchi,  Fabrizio Colletti, Salvatore Di Raimo, Fabio Allegretti, Giovanni Fanciulli, Pietro Palombi, Roberto Noce,   Pierluigi Sperduti e Paola Neroni imputati  a vario titolo di riciclaggio transnazionale, bancarotta fraudolenta, trasferimento fraudolento di valori, reati tributari e societari, corruzione. Il Tribunale inoltre accolto la richiesta della difesa e ha disposto l’acquisizione di due scatoloni contenenti 66 faldoni relativi agli accertamenti fiscali effettuati sulla società Global One, materiale che si trova presso la sede della Guardia di Finanza di Aprilia.

Si torna in aula il 5 maggio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

Torna su
LatinaToday è in caricamento