Rapina ai magazzini Maurys di Latina, dopo dieci anni arriva l’assoluzione definitiva

Davide Artusa era stato arrestato e condannato in primo grado, verdetto ribaltato grazie all’esame del Dna sul passamontagna

E’ arrivata a distanza di dieci anni dai fatti la sentenza per la rapina ai magazzini Maurys di Latina del 14 novembre 2009 quando due persone, armate e con il volto coperto, all’orario di chiusura avevano fatto irruzione nell’esercizio commerciale e costretto le cassiere a consegnare loro circa 3.400 euro in contanti.

Le indagini avevano portato all’arresto di due pregiudicati di Latina, Mauro Mengoni e Davide Artusa, riconosciuti come gli autori da alcuni testimoni.

Artusa venne condannato in via definitiva a due anni e sette mesi di reclusione per rapina aggravata i suoi legali, recuperata la documentazione processuale e verificato come effettivamente il quadro probatorio fosse assai carente, avevano presentato istanza per la revisione del processo a Perugia, dove il caso è stato riaperto e disposto un nuovo esame del Dna sul passamontagna caduto ai rapinatori durante la fuga e sequestrato all’epoca dei fatti dalla Polizia.

L’esame ha confermato che il Dna non apparteneva a Davide Artusa, elemento che ha ribaltato il verdetto: la Corte di Appello  dopo una lunga camera di consiglio ha infatti emesso una sentenza di assoluzione.  

Potrebbe interessarti

  • Saldi estivi 2019, manca poco al via. Ecco quando iniziano a Latina e nel Lazio

  • Fumo vietato sulla spiaggia, arriva l’ordinanza “smoke free”. Multe fino a 500 euro

  • Gaeta: al Porto Antico arriva “Seabin”, il maxi bidone galleggiante attira rifiuti

  • Reddito di cittadinanza, selezione dei navigator: l’elenco dei vincitori e degli idonei

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Pontina, ferito un motociclista: atterra l'elisoccorso

  • Terremoto a Roma, scossa avvertita anche in alcune zone di Latina e provincia

  • Due capodogli morti a Ponza: la mamma ha cercato di liberare il figlio da una rete da pesca

  • Mariachiara muore dopo una settimana di coma: arresto cardiaco per un intervento al naso

  • Blitz antidroga a Cisterna, pusher ingoia ovuli di cocaina: sequestri e arresto

  • Omicidio Marino, due pentiti raccontano in videoconferenza l’eliminazione del boss

Torna su
LatinaToday è in caricamento