Sezione lavoro del Tribunale senza aria condizionata, a via Filzi arrivano i ventilatori

La disposizione contenuta in un decreto del presidente. Il 16 e 18 luglio rinvio possibile solo per le cause non urgenti

Dopo la denuncia da parte della Cisl nella sezione lavoro del Tribunale di Latina si cerca di tamponare l’emergenza caldo e la rottura di alcuni impianti di aria condizionata con l’uso dei ventilatori.

Il presidente del Palazzo di giustizia Caterina Chiaravalloti ha infatti adottato un decreto che contiene alcune disposizioni finalizzate a “minimizzare i disagi per personale e utenti della sede di via Filzi ma anche a garantire il corretto svolgimento delle udienze visto che il parziale guasto dell’impianto di climatizzazione non potrà essere risolto prima del 16 luglio”.

Preso atto del suggerimento del presidente della sezione, il giudice Marotta, “onde evitare disguidi e il trasferimento presso la sede centrale dove comunque erano stati messi a disposizione locali idonei che restano comunque disponibili”, la presidente del Tribunale per evitare di sospendere le udienze ha disposto che l’attività in programma per la giornata di oggi e per l’11 luglio non subirà alcun rinvio.

Il decreto stabilisce che nella sede decentrata di via Filzi le udienze vengano tenute come di consueto nei locali il cui impianto di condizionamento è funzionante mentre le stanze dove i condizionatori sono fuori uso vengano “approvvigionate di ventilatori”. Per quanto riguarda invece le udienze del 16 e del 18 luglio i giudici sono invece autorizzati a trattare esclusivamente i provvedimenti urgenti o che ritengano comunque non più differibili rinviando d’ufficio gli altri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Lo Zecchino d’Oro “canta” anche pontino: terzo posto per un bambino di Sabaudia

Torna su
LatinaToday è in caricamento