Cimitero di Gaeta, dopo 30 anni i lavori alla Cappella Rosario di Elena

L'intervento nell'ambito della riqualificazione complessiva del cimitero cittadino, Il sindaco: "Una Cappella in condizioni fatiscenti, chiusa da trent'anni per pericolo di crolli, che in questo lungo periodo non ha visto alcun intervento"

Nuova vita per la Cappella Rosario di Elena a Gaeta; sono stati affidati infatti i lavori per la messa in sicurezza nell’ambito dell’opera di riqualificazione complessiva del cimitero cittadino voluta dall’amministrazione comunale.

"Una Cappella in condizioni fatiscenti, chiusa da trent'anni per pericolo di crolli, che non ha mai visto in questo lungo periodo, alcun tipo di intervento da parte delle Amministrazioni precedenti" commenta il Sindaco di Gaeta Cosmo  Mitrano.

“Dopo aver dato il via, con fondi di bilancio comunale, alla riqualificazione della Cappella Santa Rosa, con il rifacimento dell'intonaco e l'impermeabilizzazione della facciata e del tetto alla sistemazione della facciata della chiesa, dell'ingresso e delle mura perimetrali del cimitero, tutte opere in via di ultimazione, e aver affidato nei giorni scorsi i lavori  per la realizzazione di 240 loculi e 70 cellette ossario - si legge in una nota dell’amministrazione -, a breve aprirà il cantiere che metterà in piena sicurezza la Cappella Rosario di Elena. Si potrà così garantire di nuovo l'accesso al sito, evitare altri crolli che potrebbero compromettere in via definitiva la sua completa ristrutturazione così come determinare ulteriori difficoltà nell'identificazione dei resti mortali ivi sepolti.

Davvero critico è lo stato in versa questa Cappella che trent'anni fa, a seguito di crolli, fu chiusa all'accesso pubblico. In questo lungo periodo, nell'inerzia ed indifferenza dei governi di turno, altre crepe, cedimenti strutturali, lesioni gravi della volta superiore, distacco di tegole e parti di tetto, infiltrazioni di acqua piovana hanno determinato un progressivo e fatale deterioramento dell'intera struttura, la cui funzionalità è stata completamente compromessa”.

"L'intervento di massima urgenza che prenderà il via nei prossimi giorni - spiega l'assessore ai Servizi Cimiteriali Alessandro Vona - è finalizzato al ripristino della sicurezza dei luoghi per consentire l'accesso e dare la possibilità a coloro che hanno i propri cari defunti in questa Cappella di traslare i resti mortali e permettere così successivi lavori di ristrutturazione generale della struttura cimiteriale. Circa 200.000 euro il costo dell' opera, finanziato da fondi comunali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La ristrutturazione del cimitero sta diventando realtà - afferma il primo cittadino -. Senza se e senza ma, stiamo affrontando e superando ostacoli e problemi, di carattere economico - burocratico, per dare concretezza alle nostre parole.".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus Latina: due nuovi casi positivi in provincia. Muore una donna al Goretti

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: salgono a 549 i casi in provincia. Nel Lazio 20 positivi in più, i dati di tutte le Asl

Torna su
LatinaToday è in caricamento