Lavori per il Plus, scatta il divieto di sosta sul lungomare a Latina

Divieto di sosta da Capoportiere a via Casilina da venerdì 10 luglio. Di Cocco scrive al commissario Barbato: "La nuova misura andrebbe ad allontanare dal lungomare le migliaia di turisti e sarebbe un duro colpo anche per i commercianti

Lavori sul lungomare per il Plus e divieto di sosta. Questo quanto accadrà da domani, venerdì 10 luglio, e fino a fine lavori, dalle 7 del mattino alle 20, tutti i giorni.

Una situazione che potrebbe creare situazioni di disagi su un litorale alle prese, quest’estate, con non pochi problemi.

Perplessità queste che sono state segnalate anche dell'ex assessore e coordinatore Ncd Gianluca Di Cocco che ha inviato una lettera al commissario prefettizio Barbato.

LA LETTERA DI DI COCCO

Gentile Dottor Giacomo Barbato,
la presente per chiederLe di rivedere in maniera urgente il divieto di sosta previsto da Capoportiere a via Casilina da venerdì 10 luglio fine a fine lavori con orario dalle ore 7.00 alle ore 20.00, per permettere l’esecuzione dei lavori Plus. Capisco l’urgenza degli interventi, ma vietare la sosta nel fine settimana su quel tratto di strada equivale a vietarla su tutto il lato destro del lungomare: già lungo tutta la “Passeggiata al mare” da via Casilina a Foce Verde la nuova segnaletica stradale installata vieta ai bagnanti di parcheggiare l’auto in entrambi i lati della carreggiata. La nuova misura andrebbe ad allontanare dal lungomare le migliaia di turisti che si riversano sul lungomare nel weekend. Chiedo che i lavori vengano eseguiti in orario notturno o nei primi giorni della settimana, per limitare i danni. Visto il grande periodo di crisi che attanaglia l’economia, sarebbe un duro colpo anche per i commercianti
”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente ad Aprilia, sono moglie e marito le due vittime travolte da un'auto in via La Cogna

  • Inseguimento e spari in strada: polizia esplode colpi contro l’auto dei rapinatori in fuga

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Non paga il pedaggio in autostrada, smascherato: danni per 10mila euro

  • Trovato con cocaina e hascisc ammette tutto: "Dovevo pagare debiti di droga"

Torna su
LatinaToday è in caricamento