Una lettera aperta di Domenico Guidi ai sindaci per realizzare il Consorzio dei Comuni

La scrive il primo cittadino di Bassiano chiedendo un primo incontro con i colleghi di Maenza, Norma, Prossedi, Roccagorga, Roccasecca dei Volsci, Rocca Massima

Una lettera aperta ai sindaci di Maenza, Norma, Prossedi, Roccagorga, Roccasecca dei Volsci e Rocca Massima. La scrive il primo cittadino di Bassiano Domenico Guidi per proporre la realizzazione di un Consorzio dei Comuni.

Con la Legge di Stabilità 2019 art. 5 “Disposizioni in materia di Enti Locali” la Regione Lazio ha deciso il processo di trasformazione delle Comunità Montane in Unione dei Comuni – esordisce Guidi - Con questa delibera viene meno un Ente di coordinamento territoriale come la XIII^ Comunità Montana dei Monti Lepini & Ausoni che, prima nel Lazio, ottenne il riconoscimento di “Area di Programmazione Negoziata per la valorizzazione ambientale, culturale e turistica del territorio” con Legge Regionale 40/99. Decisione che dette vita al Programma Stile con significativi investimenti in tutti i 12 Comuni del comprensorio Lepino-Ausono.

Questo processo – spiega ancora il sindaco di Bassiano - era già iniziato con le provvidenze dell’Obiettivo Comunitario 5B ma la diffusione della promozione del territorio si è fortemente consolidata da quella data, e da ultimo, in ordine di tempo con la Pit (Piano Integrato Territoriale). Ne fanno fede gli interventi di tutela territoriale come i Piani di Forestazione e di controllo idrogeologico, di prevenzione degli incendi e delle calamità naturali, i Piani agro-silvo-pastorali, la salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale (musei-biblioteche), archeologico e ambientale, di tutela dei prodotti tipici, di sagre e fiere comunali e cosi via. Rientrano in questo quadro gli interventi di qualificazione dei Centri storici dei paesi Lepini. In seguito a questa forte iniziativa di proposta e coordinamento ogni Comune si è organizzato nel tempo, mettendo in campo la propria storia e specificità come è avvenuto, ad esempio, con le iniziative di Expo di Milano 2015.

“Roccagorga, Norma, Maenza, Bassiano, Prossedi, Roccasecca dei Volsci e Rocca Massima, rappresentano (dati Istat) 16.760 abitanti su 84.789 dell’intero comprensorio Lepino-Ausono, unitamente a Sonnino, Priverno, Sezze, Cori, Sermoneta, quindi oltre il 20%. Con questa premessa – scrive Guidi - si offrono delle nuove opportunità che i nostri Comuni non possono disperdere pena il “predomino” degli enti locali più consistenti del territorio Lepino-Ausono. Non uno scontro tra organismi istituzionali ma una oggettiva concorrenza soprattutto per l’accesso ai fondi comunitari, nazionali e regionali, che solo organizzati, possiamo gestire. In ordine a quanto esposto mi permetto proporre un incontro formale per verificare le condizioni generali di contesto nel quale si intende operare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente ad Aprilia, sono moglie e marito le due vittime travolte da un'auto in via La Cogna

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Non paga il pedaggio in autostrada, smascherato: danni per 10mila euro

  • Trovato con cocaina e hascisc ammette tutto: "Dovevo pagare debiti di droga"

  • Omicidio di camorra del '92: quattro arresti tra le province di Caserta e Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento