Degenera la lite in strada: insegue e prende a schiaffi la ex moglie, 30enne arrestato

Intervento della polizia in via Terenzio; la donna ha raccontato di subire da tempo le minacce, le percosse e gli atti persecutori da parte del marito

Degenera la lite fra ex in strada rendendo necessario anche l’intervento della polizia che ha poi arrestato un giovane di 30 anni accusato di stalking, lesioni e minacce. Tutto è accaduto nella serata di sabato nella zona di via Terenzio, nei pressi del Tribunale, dove sono giunti due equipaggi della Squadra Volante dopo la segnalazione al 113 per una violenta lite in strada tra coniugi in fase di separazione.

Sul posto i poliziotti hanno trovato un giovane di 30 anni che ha detto loro di aver avuto una lite in strada con la ex moglie che, dopo essersi allontanata, è tornata in evidente stato di agitazione, visibilmente provata ed impaurita, riferendo di essere stata picchiata dal marito e di aver bisogno di cure mediche per le evidenti lesioni riportate, soprattutto all’occhio destro dove aveva verosimilmente ricevuto i colpi. 

La donna ha poi raccontato agli agenti che quella sera la lite con l’ex era scoppiata per motivi legati alla gestione della loro figlia minore e che presto era degenerata con l’uomo che dopo aver inveito contro di lei, l’aveva minacciata di morte colpendola poi con schiaffi al volto. Sempre alla polizia la vittima ha riferito di essere riuscita ad allontanarsi a bordo della sua auto per poi accorgersi che l’uomo la stava seguendo; dopo averla raggiunta, l'ex ha aperto la portiera colpendola nuovamente con schiaffi al volto. Soccorsa dai sanitari del 118 è stata portata in ospedale e giudicata guaribile con una prognosi di 10 giorni.

In sede di denuncia la donna ha detto che le minacce, le percosse e gli atti persecutori si protraevano già da tempo, limitando la sua vita sociale e che a causa dei comportamenti possessivi dell’uomo viveva in uno stato di soggezione e inferiorità psichica, manifestando timore per la propria incolumità e per quella dei propri figli, e che proprio per paura di ritorsioni non aveva mai denunciato l’ex marito.

Il 30enne fermato è stato accompagnato presso gli uffici della Questura, e dopo aver contattato il pm di turno, è stato arrestato per il reato di atti persecutori, minacce e lesioni aggravati in flagranza e portato presso il carcere di Latina a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Potrebbe interessarti

  • Sperlonga: una statua di sabbia e due palloni rossi giganti per l'uscita di "IT Capitolo Due"

  • Per Ferragosto la tradizionale processione della Madonna Stella Maris, ma non in mare

  • Ponza su Rai5: la perla del Tirreno rivive tra le immagini e i racconti degli isolani

  • Tiziano Ferro, prima foto social insieme al marito Victor Allen

I più letti della settimana

  • Formia, malore dopo l'intervento di bendaggio gastrico: muore a 33 anni

  • Cisterna, panico dopo la festa di San Rocco: ruba un'auto e a folle velocità attraversa l'isola pedonale

  • Ritrovato il cadavere di un uomo in un'azienda su via dei Monti Lepini

  • Controlli del Nas negli alloggi per anziani: chiuse tre strutture a Sezze

  • Ispezioni nei ristoranti: chiuso un take away al Circeo, sequestri in una pizzeria-kebab di Latina

  • Malviventi in azione a Cisterna e Latina: nel mirino due farmacie

Torna su
LatinaToday è in caricamento