Lupo ritrovato morto sulla provinciale Fondi-Itri, forse investito da un'auto

Sul posto i forestali insieme agli esperti dell'associazione Ambiente Natura e Vita

Un lupo senza vita è stato rinvenuto nella tarda serata di ieri, 16 ottobre, sulla provinciale Itri-Fondi, nei pressi del cimitero di Itri. L'associazione Ambiente Natura e Vita è stata contattata d'urgenza per un sopralluogo e la zona del ritrovamento è stata rapidamente raggiunta da naturalisti e operatori dell'associazione. Gli esperti, accompagnati dai carabinieri forestali, hanno effettuato un primo esame esterno dell'animale e rilevato le misure biometriche, come da protocollo. 

lupo Fondi 2-2-2

"Si tratta di un esemplare di Canis Lupus - spiegano dall'associazione - dall'età apparente di uno o due anni, come si evince dall'esame della dentatura e dai dati biometrici rilevati. La causa del decesso del lupo è probabilmente da attribuire all'impatto con un'auto. Presentava diverse fratture all'arto posteriore destro, escoriazioni ed ematomi sull'anteriore destro, torace con molteplici fratture". 

La stessa associazione Ambiente Natura e Vita ha attivato un importante progetto di monitoraggio del lupo presente all'interno del Parco dei Monti Aurunci: "Nell'ambito dei nostri studi e delle osservazioni naturalistiche - spiegano - il ritrovamento dell'animale, seppur drammatico, è importante per capire la dinamica della popolazione dei lupi sul territorio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

Torna su
LatinaToday è in caricamento