Sorpresi a smontare auto rubate: quattro uomini arrestati

L'operazione dei carabinieri durante un controllo del territorio. In carcere due italiani e due polacchi

Quattro persone sono finite agli arresti a Maenza, sorprese dai carabinieri a smontare un'auto rubata. In manette Lukasz J.S., 35enne polacco, Luigi R., 29enne catanese, Andrej Z.W., 49enne polacco, e Leo S.C., 29enne catanese. Tutti e quattro erano già noti agli archivi delle forze dell'ordine per precedenti specifici. 

I carabinieri della stazione di Maenza hanno notato un furgone con targa straniera che si addentrava lungo la via Carpinetana ed entrava poi all'interno di una ex carrozzeria. Insospettiti dagli strani movimenti, i militari hanno deciso di approfondire i controlli riuscendo a sorprendere i quattro uomini proprio mentre erano intenti a montare i pezzi di auto rubate su un'auto con targa clonata. Terminati gli accertamenti, per i quattro sono scattate le manette, colti in flagranza di reato per riciclaggio.

I soggetti arrestati, su disposizione dell'autorità giudiziaria, sono stati trasferiti in carcere a Latina in attesa della convalida da parte del gip.

Potrebbe interessarti

  • Sabaudia, è il giorno di Irene Grandi: concerto gratuito in piazza del Comune

  • Per Ferragosto la tradizionale processione della Madonna Stella Maris, ma non in mare

  • Sperlonga: una statua di sabbia e due palloni rossi giganti per l'uscita di "IT Capitolo Due"

  • Nuova disinfestazione contro le zanzare a Latina: tutte le date e le zone interessate

I più letti della settimana

  • Ferragosto 2019: gli eventi del 15 agosto a Latina e nella provincia pontina

  • Incidente stradale a Perugia, muore un 48enne di Latina

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Terracina, raffica di furti durante una serata nello stabilimento balneare: arrestata la banda

  • Incidente ad Artena, cordoglio a Giulianello per la morte di Valerio Felici

  • Drammatico fuori strada all'alba, muore a Artena un giovane di Giulianello

Torna su
LatinaToday è in caricamento