Maestre interrogate dal gip: una resta in silenzio, l'altra si difende: "mai picchiato un bambino"

La difesa dell'insegnante che ha risposto alle domande del giudice ha chiesto di acquisire la relazione dello scorso novembre in cui si chiedeva un'assistente scolastica per difficoltà di gestione di un bambino

Si sono svolti questa mattina gli interrogatori delle due maestre sospese dall'incarico per un anno in seguito a un'indagine sui maltrattamenti ai danni dei bambini di una classe della scuola dell'infanzia di Piazza Dante.

Difese dagli avvocati Napoleone e Angeloni, entrambe questa mattina sono comparse davanti al giudice per le indagini preliminari Pierpaolo Bortone ma, mentre una si è avvalsa della facoltà di non rispondere, l'altra ha risposto alle domande, ridimensionando le accuse a suo carico, riferendo di non aver mai picchiato gli alunni.

La difesa di quest'ultima, rappresentata dall'avvocato Napoleone, ha chiesto di acquisire la relazione redatta dalle insegnanti lo scorso novembre in cui si chiede alla dirigenza il supporto di un'assistente scolastica per le difficiltà di gestione relative a uno dei bambini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

Torna su
LatinaToday è in caricamento