Maltempo, il presidente della Provincia Medici e il dirigente della Regione nelle zone colpite

Sopralluogo a Sperlonga, Fondi e Terracina per valutare i danni alle aziende agricole e avviare l’iter per il risarcimento

Sopralluogo nelle aree maggiormente devastate dall’ondata di maltempo questa mattina per il presidente della Provincia Carlo Medici che, accompagnato dal dirigente del Settore agricoltura della Regione Lazio Mauro Lasagna, si è recato a Terracina, Sperlonga e Fondi, i centri che più di altri sono stati funestati dal vento e dalla pioggia di lunedì.

La visita è servita  a valutare i danni subìti dalle attività agricole per preparare  le comunicazione con l’indicazione dei centri colpiti che deve essere presentata alla Regione Lazio al massimo entro cinque giorni per poter accedere  ai risarcimenti danni da calamità naturali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’ondata di maltempo di lunedì ha pesantemente colpito alcune aree del nostro territorio. La Provincia – spiega il presidente Carlo Medici – si sta attivando per supportare sia coloro che hanno avuto danni da calamità naturali che i privati o gli enti pubblici per situazioni di emergenza avendo riportato danni a cose o immobili, come è accaduto a molti edifici ad esempio. Siamo vicini a tutte le comunità colpite da questa ondata di maltempo – conclude – e ci stiamo muovendo per supportare in ogni modo sia le aziende agricole che le amministrazioni che tutti i soggetti danneggiati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

Torna su
LatinaToday è in caricamento