I genitori gli negano i soldi per la droga, lui li picchia e minaccia di incendiare casa

A Fondi un uomo di 33 anni è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia. Ha aggredito con violenza i genitori

Voleva a tutti i costi del denaro per acquistare le sue dosi di droga e per questo si è scagliato con violenza contro i genitori minacciando di dare fuoco all'abitazione. Il personale della polizia del commissariato locale è intervenuto nella tarda serata di ieri a Fondi in seguito alla segnalazione di un uomo di 64 anni, padre dell'aggressore,  che ha raccontato agli agenti di essere malmenato dal figlio di fronte al suo rifiuto di dare del denaro che il ragazzo avrebbe utilizzato per pagare la droga. 

Il 33enne Simone Raso dopo aver aggredito e percosso il padre e aver strattonato con violenza la madre, ha cominciato a gettare a terra piatti e bicchieri frantumandoli, poi ha preso l'olio dalla cucina e lo ha versato sul piano cottura con l'intento di dargli fuoco con il gas, infine ha infiammato un panno da cucina e minacciato di dare fuoco a tutto puntando un paio di forbici contro i genitori. 

Raccolte le prime informazioni, gli agenti hanno effettivamente notato che il padre mostrava un evidente edema al braccio destro, segno inequivocabile di un'aggressione recentissima e, constatato lo stato di terrore di entrambi i coniugi hanno raggiunto l'appartamento al secondo piano della palazzina dove il ragazzo erain evidente stato di agitazione psicomotoria, dovuto anche al consumo di alcol. L'uomo, nonostante la presenza degli operanti, ha continuato ad inveire e a minacciare i genitori di morte, profferendo frasi del tipo “se non mi arrestano quando vanno via vi ammazzo entrambi”. 

Per questo motivo è stato accompagnato negli Uffici del Commissariato di Fondi, mentre il padre è stato costretto a ricorrere alle cure dei sanitari del proto soccorso dove gli è stata riscontrata una contusione al posto destro per l'aggressione subita. Gli stessi genitori del 33enne si sono poi recati al commissariato e hanno sporto una dettagliata denuncia in cui hanno ricostruito i maltrattamenti e la tentata estorsione. Simone Raso non è nuovo a comportamenti violenti. Già in passato si era reso protagonista di analoghe aggressioni nei confronti dei familiari, sino a giungere a strattonare la madre per i capelli, che solo per vergogna non si è mai rivolta alle forze dell’ordine. Il 33enne è stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Latina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

Torna su
LatinaToday è in caricamento