Rispetto e tutela del mare: i propositi “blu” della Guardia Costiera per il 2019

Continua l’iniziativa “Manteniamolo Blu”, mirata al rispetto e alla tutela del mare

Anche ieri, domenica 30 dicembre, le coste ed i comuni laziali sono stati illuminati di blu nell'ambito dell’iniziativa mensile della Direzione Marittima del Lazio denominata “Manteniamolo Blu”, mirata al rispetto e alla tutela del mare.

"L’onda blu, questo mese in prossimità del Capodanno - scrive la Guardia Costiera del Lazio in una nota -, vuole rappresentare un augurio per il 2019 affinché possano diffondersi sempre più iniziative legate alla salvaguardia dell’ambiente marino, con la speranza di attirare l’attenzione dell’intera Comunità regionale sulla necessità di mantenere blu e quindi tutelare il mare, soprattutto per il bene delle future generazioni. La campagna in parola, avviata lo scorso 30 ottobre, propone difatti l’illuminazione notturna di porzioni di luoghi pubblici, con luce blu, proprio per rammentare la colorazione del nostro mare, negli ultimi anni oggetto delle più svariate forme di inquinamento e 'aggressioni' di natura antropica".

L’auspicio è che il nuovo anno possa portare alla diffusione di una “contaminazione blu” che, partendo dai comuni costieri come Ladispoli, Montalto di Castro, Gaeta, Terracina, Anzio, Fiumicino, Civitavecchia, Fondi, Sabaudia, Tarquinia, Ponza e San Felice Circeo, già “illuminati” di blu, possa pian piano coinvolgere e sensibilizzare i restanti comuni e i loro cittadini appartenenti all’entroterra laziale.

Ulteriore proposito della Guardia Costiera laziale è quello di "coinvolgere sempre più scuole, con la preziosa collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale, per la diffusione della cultura del mare, con la finalità di introdurre e sviluppare nella coscienza di ogni giovane il concetto di “Cittadinanza del mare”, preparandoli ai prossimi impegni che culmineranno con la presentazione dei progetti da loro realizzati il prossimo 11 aprile, in occasione della giornata nazionale del mare".                

Il 2019 sarà altresì caratterizzato dall’implementazione del progetto “Mappatura della Costa” per la salvaguardia dell’ambiente marino, stimolando gli impegni già assunti dalla Regione Lazio sul delicato tema del recupero e smaltimento delle plastiche in mare e definendo gli obiettivi posti dalla Consulta dei Comuni costieri del Lazio, per arrivare entro la fine di aprire alla definizione delle iniziative in tema di accessibilità alla costa, implementazione dei piani collettivi di salvataggio e dei progetti per un litorale “plastic free”.

Potrebbe interessarti

  • Il mare delle Isole Ponziane e quello della Riviera d’Ulisse tra i più belli d’Italia

  • Saldi estivi 2019, manca poco al via. Ecco quando iniziano a Latina e nel Lazio

  • Pesciolini d'Argento: cosa sono, come si formano e i segreti per eliminarli

  • Latina, la Diocesi comunica le nuove nomine dei parroci e i trasferimenti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare sfiorata a Cisterna: madre e figli salvati dalla polizia

  • Ex lavoratore Meccano suicida a Cisterna, la rabbia degli amici e colleghi

  • Il mare delle Isole Ponziane e quello della Riviera d’Ulisse tra i più belli d’Italia

  • Saldi estivi 2019, manca poco al via. Ecco quando iniziano a Latina e nel Lazio

  • Terribile incidente sulla Pontina, ferito un motociclista: atterra l'elisoccorso

  • Tragedia a Formia: un ragazzo muore annegato mentre fa il bagno

Torna su
LatinaToday è in caricamento