Sicurezza in mare, controlli della Guardia Costiera: raffica di multe a Gaeta e Sperlonga

L’attività nel fine settimana appena trascorso nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro”. Diversi gli interventi nelle zone di mare in prossimità delle aree riservate alla balneazione per reprimere condotte pericolose per la sicurezza della navigazione e dei bagnanti

Fine settimana di intenso lavoro per la Guardia Costiera di Gaeta: nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro”, infatti, proseguono le attività a tutela del corretto uso del mare. 

Diversi gli interventi nelle zone di mare in prossimità delle aree riservate alla balneazione per reprimere condotte pericolose per la sicurezza della navigazione e dei bagnanti. Circa 6mila euro le sanzioni totali elevate.

Nella giornata di domenica, nel corso dell’attività di monitoraggio del litorale di Sperlonga i militari hanno individuato due strutture balneari che, al momento dell’accertamento, erano prive del servizio di assistenza e salvataggio. Dopo aver provveduto a far ripristinare il previsto servizio del bagnino di salvamento, indispensabile per tenere aperta la struttura balneare, hanno fatto scattare per i due trasgressori la sanzione amministrativa di oltre 1000 euro.

Per quanto riguarda, invece, i controlli in mare, l’unità navale di polizia marittima della Guardia Costiera ha sanzionato sei unità da diporto che lungo il litorale, che si estende da Gaeta a Sperlonga, avevano ormeggiato all’interno della fascia di mare riservata alla balneazione, con grave pericolo per i bagnanti e in violazione dell’ordinanza di sicurezza balneare della Capitaneria di porto di Gaeta.

Nel pomeriggio di sabato, invece, otto natanti erano stati fermati e multati perché navigavano nell’area riservata alla balneazione.

Nello stesso giorno, ma sul fronte ambientale, la Guardia Costiera ha sanzionato tre unità da diporto che sostavano a Sperlonga, nell’area marina del Parco Regionale Riviera d’Ulisse, in violazione delle norme che tutelano quell’area di particolare pregio ambientale.

Ma nel corso delle attività, sempre sabato, ai diportisti virtuosi i militari della Guardia Costiera hanno rilasciato il Bollino blu al termine del controllo delle dotazioni di sicurezza e della relativa documentazione delle unità da diporto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ogni situazione di emergenza in mare - ricorda la Capitaneria di Porto - potrà essere segnalata alla Sala Operativa della Guardia Costiera di Gaeta, tramite numero telefonico, gratuito, di emergenza in mare 1530, attivo 24 ore su 24”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento