Metropolitana leggera, Pd: “Uscire definitivamente dal progetto”

"Annunciato in Commissione Viabilità che i parcheggi di scambio sono stati stralciati dal Piano urbano perché il sindaco vuole modificare il percorso ad otto anni dall'inizio del progetto"

“È arrivato il momento di uscire dal progetto metropolitana leggera”. Questo il commento dei consiglieri comunali del Pd, Alessandro Cozzolino, Fabrizio Mattioli e Fabrizio Porcari in seguito alla seduta della Commissione Viabilità che si è tenuta questa mattina e durante la quale si è discusso del piano urbano dei parcheggi, commissionato nel 2008 e di cui la commissione ha solo preso atto per evitare di perdere i finanziamenti.

“Questa maggioranza ha gettato la maschera – annuncia Porcari -: il presidente ci ha annunciato che i parcheggi di scambio della metro saranno stralciati dal Piano parcheggi perché il sindaco vuole una modifica del tracciato. Un percorso che Di Giorgi ha esaminato da presidente della commissione viabilità nella scorsa legislatura (ebbe parere favorevole della commissione) e fu approvato in consiglio comunale. Ne consegue che Di Giorgi o vota contro la sua volontà oppure non sa cosa vota”.

“Il progetto della metro a Latina è partito nel 2004 – aggiunge Cozzolino – in quell’anno sono stati commissionati i vagoni e questa maggioranza sta ancora pensando a come cambiare il tracciato. “Alla luce di quello che è successo in Regione – sostiene Mattioli – è impensabile aspettare ancora che la Regione eroghi una parte di finanziamenti necessari alla gestione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“È necessario uno scatto d’orgoglio – concludono i consiglieri Cozzolino, Mattioli e Porcari -  e una presa di coscienza da parte della maggioranza per trovare una vera via d’uscita. Che non sia quella commissione fantasma (che riuniva una serie di tecnici) presieduta dal sindaco  che si è riunita una sola volta nel giugno 2001. A questo punto, considerando anche le difficili  economiche e societarie in cui versa, il Comune deve anche prendere una posizione netta rispetto al Cotral, proposto come soggetto gestore della metro di Latina. Il prima possibile in consiglio comunale si dovrà decidere le procedure per la risoluzione definitiva del contratto e per l’uscita dal progetto”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Latina usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Stagione balneare al via, si torna al mare anche a Sabaudia: tutte le regole e i divieti

  • Incidente sull'Appia, scontro tra auto e moto: la vittima è Sacha Carnevale

  • San Felice Circeo, stagione balneare al via ma solo per prendere il sole: vietato il bagno in mare

  • Coronavirus: 5 nuovi contagi nel Lazio. Aumenta anche il numero delle persone guarite

  • Incidente stradale sull'Appia, muore un motociclista

Torna su
LatinaToday è in caricamento