Migranti, la mappa in provincia tra arrivi, accoglienza ed espulsioni

La fotografia della situazione degli ultimi anni è offerta da un dossier della Prefettura che descrive il fenomeno confrontando i numeri dal 2014 ad oggi

Un'immagine del recente protocollo d'intesa siglato in Prefettura per l'integrazione

Sono complessivamente 2.901 le presenze dei migranti in arrivo dalle nuove rotte della migrazione sul territorio pontino e ospitati in prima accoglienza da 12 cooperative e associazioni e da 147 strutture dislocate in molti comuni del territorio. Un numero che incide, rispetto alla popolazione della provincia, per lo 0,55%. Hanno spesso storie drammatiche e arrivano dlla Nigeria, dal Bangladesh, dal Gambia, dal Senegal, dalla Costa d’Avorio e dalla Guinea. La fotografia della situazione è stata fornita dalla Prefettura di Latina in un dossier che offre un’ampia panoramica della situazione della provincia pontina.

Il trend degli arrivi

Da febbraio 2014 a settembre 2017 si sono contati complessivamente 6.032 arrivi e 3.131 uscite. Se nel 2014 gli arrivi erano appena 546 e nel 2015 solo 383, il boom si è registrato nel 2016 con 2858 arrivi, mentre nel 2017 sono stati 2241.

Lo Sprar

Se al numero di 2901 si aggiungono gli ospiti del Sistema nazionale di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, si raggiunge la cifra di 3.246 presenze. Ma sono ancora soltanto 23 comuni che ospitano i migranti in prima accoglienza o nello Sprar e l’obiettivo resta quello di realizzare una più equa ripartizione territoriale.

Revoche o espulsioni

Dal 2015 ad oggi sono cresciuti anche i provvedimenti di revoca dell’accoglienza, passando da 46 a  86, mentre i decreti di espulsione dal territorio italiano sono stati complessivamente 292, tra il 2015 e il 2017, di cui 135 nel solo 2016.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente ad Aprilia, sono moglie e marito le due vittime travolte da un'auto in via La Cogna

  • Inseguimento e spari in strada: polizia esplode colpi contro l’auto dei rapinatori in fuga

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • Non paga il pedaggio in autostrada, smascherato: danni per 10mila euro

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Trovato con cocaina e hascisc ammette tutto: "Dovevo pagare debiti di droga"

Torna su
LatinaToday è in caricamento