Minacce di morte al giudice Lucia Aielli, cinque epigrafi affisse in centro

I manifesti affissi nei pressi della scuola frequentata dalle figlie. A lanciare l'allarme questa mattina un poliziotto libero dal servizio. Chiaro atto intimidatorio sul quale indaga la Digos. Sul posto anche la Scientifica

Cinque manifesti che annunciano la prematura scomparsa e l'imminente cerimonia di commemorazione, il 28 novembre. Questo il contenuto delle finte epigrafi affisse nei pressi di viale Mazzini che riportano il nome del giudice del tribunale di Latina Lucia Aielli, presidente del collegio penale.

Un chiaro atto intimidatorio, una minaccia rivolta al giudice che ha trattato importanti procedimenti, come quello sulle infiltrazioni mafiose a Fondi, denominato Damasco. Un atto gravissimo se si considera anche che le epigrafi sono state affisse nei pressi della scuola frequentata dalle figlie del giudice.

Cinque in tutti i manifesti che riportavano la falsa notizia della sua scomparsa. "I colleghi magistrati del Tribunale di Latina annunciano il decesso del giudice Lucia Aielli. Le esequie si terranno nel giorno 28". Alle otto di questa mattina è scattato l'allarme da parte di un poliziotto libero dal servizio. Sul posto sono giunti i poliziotti della Digos ai quali sono stati affidati gli accertamenti, quelli della Scientifica e il Questore Giuseppe De Matteis.

Un gesto inquietante che fa presumere come l'autore possa conoscere bene la sua vita privata. Ancora troppo presto per escludere qualsiasi ipotesi ma le modalità portano a scartare un possibile gesto compiuto da uno squilibrato. 

LA SOLIDARIETA' DELLA POLITICA AL GIUDICE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva l'ordinanza della Regione Lazio: misure di prevenzione e profilassi

  • Incidente sulla Pontina: perde il controllo dell’auto, muore un uomo di 39 anni

  • Coronavirus, Comune di Sezze: “Due pullman in arrivo da Venezia. Situazione monitorata”

  • Coronavirus, Regione: “Scuole chiuse nel Lazio e manifestazioni pubbliche vietate? Fake news”

  • Accoltellato alla giugulare: salvato dalla Stradale sulla Pontina e soccorso dall'eliambulanza

  • Camionista di Sezze denunciato dai carabinieri a Pordenone: guidava in stato di ebbrezza

Torna su
LatinaToday è in caricamento