Coltello in pugno minaccia gli operatori del 118, poi crea il panico al pronto soccorso

La chiamata al 113 e poi l’intervento della polizia all’ospedale Goretti. L’uomo arrestato per minacce aggravate a pubblico ufficiale e porto di oggetti atti all’offesa

Momenti di panico nella serata di ieri, domenica 4 novembre, al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina dove si è reso necessario l’arrivo della polizia in seguito ad una segnalazione giunta al 113 per la presenza di un uomo armato di coltello che stava minacciando di morte gli operatori sanitari. 

Caos al pronto soccorso

Appena giunti sul posto, gli agenti della Squadra Volante hanno trovato l’uomo fortemente agitato; temendo che potesse nascondere indosso altre armi, è stato bloccato e sottoposto ad una perquisizione durante la quale è stato trovato, nella tasca posteriore dei jeans, un coltello da cacciatore. 

Minacce agli operatori sanitari sull’ambulanza

Raccogliendo il racconto degli operatori sanitari, la polizia ha potuto poi ricostruire quanto accaduto. Poco prima, dopo una segnalazione al 118, i sanitari erano intervenuti in via Terzariol per soccorrere una donna per presunta intossicazione da farmaci. Secondo quanto ricostruito, una volta giunti sul posto, gli operatori hanno trovato una donna distesa sul divano in stato confusionale, e l’uomo che con fare minaccioso gli intimava con un coltello in pugno di fare in fretta: “Sbrigatevi altrimenti vi spacco la testa; ho già fatto il carcere e non ho paura della polizia” avrebbe detto ai sanitari che, nonostante le difficoltà e l’atteggiamento minaccioso dell’uomo, dopo aver prestato le prime cure alla donna, si sono adoperati per trasportarla al pronto soccorso. 

A quel punto l’uomo brandendo ancora il coltello, nonostante fosse stato invitato a raggiungere l’ospedale con un mezzo proprio, ha minacciato gli operatori salendo con forza nel vano sanitario del mezzo di soccorso continuando con il suo atteggiamento aggressivo e minaccioso: “Sbrigatevi, ancora non arriviamo in ospedale? Non ho paura, prendo il coltello e vi costringo a fare il vostro lavoro”. 

L’arrivo della poliziae l'arresto 

Giunti al pronto soccorso, gli operatori hanno contattato il 113 per richiedere intervento della polizia. L’uomo fermato, un 45enne  pregiudicato, è stato arrestato per minacce aggravate a pubblico ufficiale e porto di oggetti atti all’offesa; è stato poi trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del rito per direttissima, così come disposto dal pm di turno. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

Torna su
LatinaToday è in caricamento