Lo prendono a calci e pugni: misterioso pestaggio davanti casa

Un operatore sanitario di 28 anni malmenato da tre persone con il volto coperto: è successo ieri sera in viale Giulio Cesare. Sull'episodio indagano i carabinieri

Un pestaggio apparentemente privo di movente ai danni di un operatore sanitario di 28 anni, originario di Caserta. È un episodio sul quale sono chiamati a indagare i carabinieri della compagnia di Latina, che stanno raccogliendo elementi sull’aggressione di gruppo consumatasi ieri pomeriggio in viale Giulio Cesare, a Latina.

Il ragazzo è stato malmenato attorno alle 16 davanti la propria abitazione. In tre, con il volto coperto e probabilmente italiani - ha riferito ai militari dell’Arma - lo hanno colpito ripetutamente con calci e pugni, prima di lasciarlo dolorante a terra.

Soccorso dagli operatori del 118, l’uomo è stato condotto presso l’ospedale “Goretti”, dove è stato visitato e poco dopo dimesso.

I carabinieri hanno raccolto la testimonianza del giovane e ora indagano sul caso. Scartata l’ipotesi della rapina (gli aggressori non hanno sottratto nulla al ragazzo), si valuta la pista della ritorsione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente ad Aprilia, sono moglie e marito le due vittime travolte da un'auto in via La Cogna

  • Inseguimento e spari in strada: polizia esplode colpi contro l’auto dei rapinatori in fuga

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • Non paga il pedaggio in autostrada, smascherato: danni per 10mila euro

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Trovato con cocaina e hascisc ammette tutto: "Dovevo pagare debiti di droga"

Torna su
LatinaToday è in caricamento