Molesta e minaccia una donna vicino ai giardinetti, arrestato

In manette un 40enne di Pontinia accusato di atti osceni in luogo pubblico e minacce; ha infastidito la donna con minacce e gesti violenti davanti agli occhi di alcune ragazze fino a quando non è intervenuta la polizia

Atti osceni in luogo pubblico e minacce: queste le accuse con cui nel pomeriggio di ieri a Latina è stato arrestato un uomo di 40 anni di Pontinia con numerosi precedenti penali tra cui violenza sessuale e con l’obbligo di dimora nel comune di residenza.

I fatti nel primo pomeriggio nei pressi di via Cesare Augusto, non lontano dai giardinetti pubblici, quando vicino alla fermata di un autobus l’uomo ha iniziato ad infastidire con insistenza e con domande personali e intime una donna che, spaventata gli ha chiesto di lasciarla in pace cercando di allontanarsi sedendosi sotto la pensilina della fermata.

Ma il 40enne non si è dato per vinto e da dietro la vetrata laterale della pensilina ha continuato nel suo intento anche con minacce e gesti violenti; il tutto davanti agli occhi di alcune ragazze minori, anch’esse in attesa dell’autobus le quali cercavano di  tranquillizzare la donna ricevendo anche loro  delle minacce dall’uomo.

Alla vista della polizia l’uomo ha cercato di fuggire ma è stato bloccato poco dopo dagli agenti che lo hanno accompagnato in Questura; al termine degli accertamenti è stato rinchiuso nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo che sarà celebrato domani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Daniele Nardi: a un anno dalla scomparsa la moglie racconta l'impresa sul Nanga Parbat

  • Latina, due rapine in un'ora: colpiti un alimentari e un tabaccaio. Pestaggio al titolare

  • Pontina, colpito da un malore mentre è alla guida, muore un automobilista

  • Sette etti di cocaina e un revolver nascosti in casa: blitz e arresto della squadra mobile

  • Mega incidente sull'Appia a Sabaudia, auto si ribalta: sei feriti

  • Traffico di auto e trattori rubati: altro colpo della polizia stradale alla banda

Torna su
LatinaToday è in caricamento