Certificati sportivi senza alcune analisi, medico a giudizio per falso ideologico

Il professionista avrebbe omesso di prescrivere ai calciatori della Asd Monte San Biagio alcuni accertamenti

Un medico di Monte San Biagio è stato rinviato a giudizio per avere firmato certificati per attività sportive senza i necessari requisiti previsti dalla legge. Massimo Piroddi è comparso ieri mattina davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Giuseppe Cario per rispondere di fatti che risalgono all’agosto 2017 e per i quali sarà chiamato a rispondere di falso ideologico.

Secondo l’accusa e secondo alcuni accertamenti effettuati dai carabinieri del Nas, il medico avrebbe firmato i certificati di idoneità allo sport agonistico per 28 calciatori della società ASD Monte San Biagio senza prescrivere anche i controlli con gli esami delle urine. Ieri il rinvio a giudizio. Il processo inizierà il 7 ottobre prossimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

Torna su
LatinaToday è in caricamento