Morte del cane Lucky, l'aguzzino condannato a otto anni di carcere

Il processo al 69enne di Latina accusato anche di maltrattamenti e abusi sessuali su moglie e figli minorenni

E’ stato condannato a otto anni di carcere, pena superiore anche a quella richiesta dall’accusa, il 59enne accusato di avere picchiato selvaggiamente il cane Lucky e di averlo poi gettato in un cassonetto dei rifiuti nel quartiere Q4 a Latina nel giugno dello scorso anno.

Si è concluso poco fa davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Giuseppe Cario il processo a carico dell’uomo arrestato dagli agenti della Forestale al termine di una lunga indagine che aveva portato alla luce una drammatica serie di  altri reati, violenze sessuali, aggressioni e maltrattamenti ai danni dei propri familiari che da tempo vivono in una località protetta.

Il 69enne, che era quindi chiamato a rispondere oltre che dei maltrattamenti sull’animale anche di violenza sessuale, lesioni, maltrattamenti in famiglia e atti osceni nei confronti della moglie e dei figli minorenni, è stato anche sottoposto ad una perizia psichiatrica su richiesta del suo legale, l’avvocato Giovanni Codastefano, perizia che lo ha riconosciuto perfettamente in grado di intendere e volere. La difesa ha scelto la strada del giudizio abbreviato condizionato.

Nell’udienza di questa mattina il pubblico ministero a conclusione della sua requisitoria ha chiesto per l’imputato una condanna a cinque anni e quattro mesi ma il verdetto del gup è stato ancora più severo: l’uomo è stato infatti condannato a otto anni di carcere.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Terracina, aggredisce madre e figlia davanti all'asilo: arrestato dalla polizia

  • Cronaca

    Latina piange l'avvocato Luciano Marinelli, protagonista del jazz e del basket pontino

  • Cronaca

    Sabaudia, conclusi i lavori: riapre il ponte che collega il centro al lungomare

  • Cronaca

    Identificato il giovane che ieri è annegato al Parco San Marco

I più letti della settimana

  • Dramma a Latina: precipita dal palazzo della Bnl, muore funzionario della banca

  • Tragedia al parco San Marco, giovane annega nel laghetto. I testimoni: “Si è lanciato in acqua”

  • Lavoratore licenziato, Corden Pharma condannata a reintegrarlo

  • Incidente a Prossedi: nello schianto muoiono Estella e Camilla Aversa, madre e figlia

  • Drammatico incidente a Prossedi, scontro tra due auto: muoiono madre e figlia

  • Spesa da “Acqua e Sapone” senza pagare, bloccate due ragazze con i complici

Torna su
LatinaToday è in caricamento