Isole pontine: ancora multe per alcuni ristoratori di Ponza e Ventotene

I Carabinieri di Formia proseguono i controlli, dopo le prime multe a Ventotene, scoperte altre irregolarità in alcune esercizi commerciali anche di Ponza

Proseguono a tappeto i controlli degli esercizi commerciali nelle isole pontine da parte dei Carabinieri  di Formia supportati dalla motovedetta di Ponza: dopo le prime multe a Ventotene, nel mirino dei militari anche alcuni locali di Ponza.

A quanto pare continuano le irregolarità: un ristoratore di Ventotene è stato multato per 1500 euro per aver venduto del pesce senza avere documenti che ne certificassero la provenienza.

Altri due ristoranti sono stati multati a Ponza. Uno per aver tentato di somministrare ai clienti prodotti surgelati e di dubbia provenienza spacciandoli per freschi e omettendo di darne chiara comunicazione; e l’altro perché trovato in possesso di cozze e vongole conservate in semplice acqua, contravvenendo alle ferree regole che impongono ai ristoratori di utilizzare prodotti con chiari riferimenti alla provenienza e di conservarli seguendo esplicite regole.

L’intento dei Carabinieri è quello di intensificare ancora i controlli, per garantire la tutela dei consumatori evitando loro di andare incontro a truffe o di mangiare prodotti nocivi alla salute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gatto incatenato e maltrattato: la segnalazione a Latina

  • Cimitero di auto rubate in un terreno: scompare il materiale sequestrato

  • Guida Michelin 2020: c'è l’Acqua Pazza di Ponza tra i ristoranti “stellati” del Paese

  • Spaccio a piazza Moro, Girondino condannato a tre anni e mezzo di carcere

  • Tabacco riscaldato e sigarette elettroniche riducono dell'80% i livelli di monossido di carbonio: lo studio italiano

  • Incendio ed esplosione in un capannone a Sabotino: intervengono i vigili del fuoco

Torna su
LatinaToday è in caricamento