Museo di Satricum allagato, Pd: “Danni più gravi del previsto”

La denuncia del consigliere Sarubbo: “Da quattro mesi la struttura è inaccessibile ai disabili. Bastano 3mila euro per riparare l’ascensore, si intervenga in modo risolutivo invece di sperperare denaro pubblico"

Un problema di cui è responsabile anche il Comune di Latina e costato alla struttura di Borgo Le Ferriere danni più seri del previsto, tanto seri da impedire l’accesso dei diversamente abili”: la denuncia della situazione del Museo di Satricum, allagato nei mesi scorsi poco dopo i lavori di ristrutturazione a causa delle abbondanti piogge, del consigliere comunale del Pd, Omar Sarubbo, arrivata al termine della seduta della Commissione Cultura a cui ha partecipato insieme ai colleghi di partito Fabrizio Porcari, Alessandro Cozzolino, Enzo De Amicis e Aristide Carnevale

Dietro il parziale allagamento del novembre scorso ci sarebbe un problema di drenaggio.

“A quattro mesi dal fatto, solo oggi e dietro nostra richiesta– afferma Sarubbo - siamo riusciti ad avere informazioni sui danni subiti dal museo a seguito delle piogge che il 6 e 7 novembre scorsi hanno provocato un parziale allagamento delle strutture. Con grande sorpresa abbiamo appreso da un funzionario dell’ufficio Lavori Pubblici e dalla direttrice scientifica Laura Ebanista che gli allagamenti sono stati determinati dal fatto che le pompe per il drenaggio delle acque della gora installate dal Comune non erano sufficienti a garantire la sicurezza e solo dopo gli allagamenti, a danni ormai fatti, sono state sostituite con altre di potenza maggiore. Insomma, il Comune in questa vicenda ha le sue responsabilità”.

Dalla direttrice scientifica i democratici hanno inoltre appreso che i danni procurati sono più gravi di quanto immaginato: l’acqua ha invaso i locali raggiungendo un’altezza di circa 50 centimetri, i danni causati agli espositori in legno sono ingenti e l’elevatore per i disabili è stato sommerso completamente dall’acqua e compromesso in via permanente. “Quest’ultimo soprattutto è un fatto gravissimo – sottolinea Sarubbo aggiungendo che - l’ascensore-elevatore ad oggi non è stato ancora riparato perché, a detta degli uffici, non ci sono somme disponibili nonostante il costo dell’intervento ammonti a circa 3mila euro”.

In sostanza da circa quattro mesi chi è affetto da disabilità fisiche non può accedere alla struttura, una notizia questa che ha fatto “saltare sulla sedia” tutti i commissari presenti alla seduta. “Siamo sconcertati da tanta sciatteria - dichiarano Sarubbo, Porcari, Cozzolino, De Amicis e Carnevale rimarcando che se non avessero chiesto informazioni loro, nulla di tutto ciò sarebbe stato reso pubblico -. È scandaloso che a distanza di quattro mesi l’ascensore per disabili non sia stato riparato. Era la prima cosa da fare! Il Comune di Latina spreca una mole indefinita di denaro pubblico e non ha in cassa 3mila euro per risolvere il problema?”.

Per i consiglieri Pd non è credibile, per questo hanno denunciato la grave mancanza di sensibilità dimostrata dall’amministrazione e hanno dato mandato al presidente della commissione Cultura Cesare Bruni di interessare urgentemente il sindaco e di risolvere il problema nel giro di qualche giorno al massimo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, quattro nuovi casi positivi a Formia. L'annuncio del sindaco

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

  • Coronavirus, 28 nuovi casi nel Lazio. Regione: “In provincia di Latina positiva una bambina”

Torna su
LatinaToday è in caricamento