Museo della Terra Pontina, Di Cocco: “6mila visitatori in un anno”

Bilancio di un anno di attività dell'assessore al Turismo di Latina: "Presenze rilevanti nonostante la mancanza di un'adeguata campagna conoscitiva e di fondi per l'organizzazione di eventi sistematici"

Un totale di circa 6mila presenze annuali; presenze rilevanti nonostante la mancanza di un'adeguata campagna conoscitiva del Museo e di fondi utili per l'organizzazione e la programmazione di eventi sistematici come La Settimana della Cultura, La Notte dei Musei, Musei aperti - La Settimana della Scienza ed appuntamenti annuali relativi al territorio e alle sue tradizioni.

Questo il bilancio di un anno di attività stilato dall’assessore al Turismo Gianluca Di Cocco. “Il Museo della Terra Pontina istituito il 3.07.99 da ARSIAL nella sede storica di Latina palazzo ex ONC, che rappresenta il primo riferimento istituzionale in grado di testimoniare concretamente il passato della città e di salvaguardare le sue radici storiche, ha raggiunto comunque importanti traguardi in termini di presenza” ha commentato l’assessore.

“Attualmente il Museo della terra Pontina (struttura in carico al mio assessorato) -  prosegue - rimane aperto tutti i giorni della settimana ad orari prestabiliti ed effettua, su prenotazione, eventuali aperture straordinarie. Gli orari settimanali di apertura sono: mattino : martedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 10,00 alle 13,30 pomeriggio: mercoledì e venerdì dalle ore 15,30 alle ore 18,00.

Oltre al normale flusso di visitatori giornalieri, sono state effettuate visite guidate di gruppi organizzati, aperture straordinarie per gruppi di visitatori, convegni, conferenze, mostre e concerti. Si sono avuti incontri con studenti universitari italiani e stranieri delle facoltà di ingegneria civile, architettura, archeologia, antropologia, sociologia, statistica e ingegneria idraulica che nel preparare la loro tesi di laurea sui diversi aspetti della Bonifica del territorio Pontino, chiedono chiarimenti e copie della documentazione in possesso al museo.

Le utenze giornaliere – conclude Di Cocco - sono minimo di 10 visitatori per un totale di circa 3.000 presenze annue. Le presenze registrate per le varie manifestazioni sono 2.850, per un totale di circa 6.000 presenze annuali”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • Straordinaria scoperta a Priverno: scheletri e sepolture di epoca medievale

  • Lavori sulle condotta idrica, Latina senza acqua giovedì 12 settembre

  • Garage a fuoco in via Geminiani: evacuato un palazzo. Intossicati alcuni residenti

  • Incidente sul lavoro a via Monti, lesioni compatibili con la caduta dal ponteggio

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chiururgo torna in ospedale e lo salva

Torna su
LatinaToday è in caricamento