“Natale in Gioco” a Latina, i giovani si sfidano nella ludoteca nell'ex Step

I locali di via Diax si trasformano per l'occasione in una ludoteca natalizia: tantissimi i ragazzi che si sono sfidati ai classici giochi di società e in quelli realizzati dagli studenti pontini

Successo per il primo appuntamento di “Natale in Gioco”, l’iniziativa che rientra nell’ambito degli eventi inseriti nel cartellone “A Latina è due volte Natale”. 

Tanti i giovani che oggi pomeriggio si sono presentati all’ex Step di via Diaz, trasformata per l’occasione in una ludoteca natalizia grazie all’evento organizzato dall’associazione ludica “Lu(ri)doteca” con la collaborazione dell’Istituto di fotonica e nanotecnologie del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) e del Liceo scientifico G.B.Grassi. 

I ragazzi che si sono riuniti nei locali messi a disposizione dalla Camera di Commercio si sono sfidati nei classici giochi di società, e non solo; erano presenti anche otto postazioni con giochi inediti realizzati dagli studenti dello Liceo Scientifico, del Manzoni, del Majorana, del Liceo artistico e dell’Istituto tecnico industriale di Latina. Si tratta di giochi da tavolo di ambientazione scientifica, sul tema della luce e della fotonica, gli studenti che li hanno ideati guidano i partecipanti nell’esperienza ludica illustrando le tecniche e le regole che sono alla base del gioco. 

“L’idea di questa iniziativa -  spiega Gualtiero Grassucci, membro di “Lu(ri)doteca” e docente del G.B.Grassi – nasce dalla partecipazione degli studenti al concorso per scuole superiori ‘Fotonica in gioco’, occasione grazie alla quale i ragazzi sono diventati veri e propri animatori di ludoteca. Da animatori stanno partecipando oggi a questo evento: accolgono i curiosi e li fanno giocare presentando i giochi disponibili e quelli da loro realizzati”.

“Abbiamo puntato a creare uno spazio di aggregazione, aperto e pubblico – aggiunge Fabio Chiarello, ricercatore del Cnr -  affidandone l’animazione agli studenti. La finalità è promuovere la cultura del gioco sano, quale luogo e veicolo di integrazione e condivisione, strumento per divertirsi e nel contempo imparare”.

L’iniziativa è stata voluta dall’Assessore alle Attività Produttive e al Turismo Felice Costanti “allo scopo non solo di promuovere la collaborazione con le scuole e gli studenti – sottolinea Costanti - ma anche al fine di incoraggiare il gioco sano e corretto come azione di contrasto ai giochi d’azzardo patologici”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una seconda sessione dell’evento verrà proposta il prossimo 3 gennaio a partire dalle 16.00.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus Latina: due nuovi casi positivi in provincia. Muore una donna al Goretti

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

Torna su
LatinaToday è in caricamento