Norma, strada chiusa per la caduta di massi: vertice in Regione. Chiesti interventi urgenti

Obiettivo la riapertura della strada Norbana in tempi brevi; attivate le procedure per la richiesta di interventi di somma urgenza. Avviati intanto i collegamenti con le navette

Importante riunione a Roma nella mattinata di ieri, lunedì 4 novembre, dopo la chiusura dei giorni scorsi della strada provinciale Norbana a Norma per la caduta di massi sulla carreggiata. Il sindaco Gianfranco Tessitori con gli assessori Luca De Mei ed Elisa Guarnacci sono stati ricevuti dai dirigenti della Regione Lazio – Assessorato Lavori Pubblici.

L’interesse prioritario dell’Amministrazione è quello di ottenere nel più breve tempo la riapertura della strada che porta al paese lepino. Per questo, sempre nella mattinata di ieri, sono state attivate tutte le procedure necessarie per la richiesta di interventi di somma urgenza in sinergia con l’ufficio tecnico comunale ed il Genio Civile Dipartimento di Frosinone-Latina. “Unitamente alla richiesta di detto intervento, con risorse economiche della Regione Lazio, per la messa in sicurezza del versante - spiegano dal Comune -, è stata formalizzata anche, nei confronti della Provincia di Latina, la richiesta di intervento per il ripristino della sede stradale, finalizzato alla riattivazione della viabilità, e la previsione di un sistema di navette integrato per consentire un collegamento diretto del paese con il capoluogo pontino e stazione ferroviaria”.

Avviati i collegamenti con le navette

Intanto sono stati attivati anche i collegamenti con le navette. Al termine del primo giorno, è la stessa Amministrazione a tracciare un bilancio della situazione. Per quanto riguarda le corse dei bus delle 06:30, gli utenti, prevalentemente studenti, hanno occupato la prima per circa 40 posti, la seconda completa, mentre la terza solo parzialmente (circa 16 trasportati). Il sindaco e l’assessore De Mei hanno seguito in prima persona le operazioni di salita degli studenti da Piazza Roma, accompagnandoli nel tragitto, e verificando, nell’incrocio stradale di Cori (Castello) la fluidità della discesa.
Alla stazione di Latina Scalo erano tre i bus Cotral, insieme a tre dirigenti della società, “a disposizione sin dai primi momenti del disagio”, per verificare la modalità del cambio dei mezzi; a seguito delle valutazioni di incidenza dell’affluenza sulle corse è stato deciso il capolinea a Cori Valle (via Roma).

“Visto il piccolo ritardo di partenza da piazza Roma dovuto ad auto in sosta in malo modo in zona Castello, l’amministrazione comunale ha ottenuto da quella di Cori, pienamente disponibile alle necessità del nostro territorio, l’emanazione di un’ordinanza per il divieto di sosta con rimozione h24 in detto tratto”. Al rientro degli studenti, alla stazione Latina Scalo lato Sermoneta era presente una navetta per le 14:20, così come la successiva alle 14:40, che hanno interamente sopperito al bisogno degli utenti.

Per la giornata di oggi, in via del tutto sperimentale, è stato disposto un ampliamento delle corse (foto in basso), consentendo a tutti gli utenti, con precedenza studenti e lavoratori pendolari, al fine di garantire il rientro serale presso il paese.

“Appare doveroso ringraziare per il corretto svolgimento di un’attività del tutto nuova e minutamente organizzata per il paese di Norma, la Polizia Locale del Comune di Norma, l’amministrazione comunale del Comune di Cori, nella persona del Sindaco Mauro De Lillis e del Comandante della Polizia Locale del Comune di Cori, la ditta esecutrice, la società Cotral” concludono dal Comune di Norma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novembre 1985: l'atroce delitto di Rossella Angelico. Latina la ricorda intitolandole una rotonda

  • Maltempo, tragedia sfiorata: cade un albero su un'auto in transito

  • Operazione Astice secondo atto: nuovi arresti a Latina

  • Maltempo a Gaeta, “La Signora del Vento” danneggiata dalla forte mareggiata

  • Meteo a Latina: peggiorano le previsioni, l’allerta da gialla passa ad arancione

  • Scomparso da tre giorni: ricerche a tappeto con l'elicottero dei vigili

Torna su
LatinaToday è in caricamento