Vandali senza scrupoli a Norma: danneggiato il pulmino per il trasporto anziani

A segnalare l’episodio lo stesso sindaco Tessitori: “Purtroppo l’adozione della videosorveglianza come si può constatare non è sufficiente”

Vandali senza scrupoli a Norma dove è stato danneggiato il pulmino per il trasporto anziani. A segnalare, e condannare fermamente, l’episodio avvenuto nella notte è stato lo stesso sindaco del centro lepino Gianfranco Tessitori attraverso un post pubblicato anche sulla pagina ufficiale del Comune. 

“Ancora una volta ci segnalano atti vandalici nei confronti di un bene pubblico, questa notte se la sono presa con un pulmino utile al trasporto anziani” scrive Tessitori. 

“Anche per questo ennesimo, nonché vile gesto, sono state informate le autorità competenti e come già accaduto per altri episodi sta già indagando. Purtroppo l’adozione della videosorveglianza come si può constatare non è sufficiente. È necessario avere senso civico e maggior rispetto del bene pubblico (perché proprietà di tutti e pagata da tutti)”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Coronavirus Anzio, tornano i contagi: tre nuovi casi registrati in città

  • Aggressione sulla pista ciclabile, l'arrestato al giudice: "Le ragazze mi avevano rubato il telefono"

  • Fiumi di droga dalla Spagna al sud pontino: 22 arresti. Armi e bombe per eliminare i rivali

  • Coronavirus: nessun caso in provincia, 13 nuovi pazienti nel Lazio e 58 guariti

  • Coronavirus Latina: nessun caso in provincia, 9 nel Lazio. Attenzione puntata sui voli internazionali

Torna su
LatinaToday è in caricamento