“Mare Sicuro 2019”, l’operazione di vigilanza della Guardia Costiera sulla costa laziale

Per tutta l’estate impegnati 300 uomini e 42 mezzi lungo tutto il litorale pontino e del Lazio. Attività ed obiettivi presentati a Gaeta

Prende il via sabato 1 giugno l’operazione “Mare Sicuro 2019” della Guardia Costiera del Lazio. La presentazione degli obiettivi e delle attività che saranno messi in campo nel corso dei mesi estivi c’è stata a Gaeta, a bordo della suggestiva nave a vela “Signora del Vento”.

La Guardia Costiera laziale sarà impegnata, anche quest’anno, nell’operazione estiva mirata alla salvaguardia della vita umana in mare, la sicurezza della navigazione e la tutela dell’ambiente marino e costiero. Un'attività che da quest'anno è stata anticipata per la prima volta al 1° giugno, e che fino al 15 settembre vedrà impegnati circa 300 uomini e donne ed oltre 42 mezzi navali che saranno dislocati lungo i 368 Km di costa laziale, per vigilare sul regolare svolgimento delle attività ricreative e commerciali e per tutelare bagnanti e diportisti.

L’operazione è stata presentata dal direttore marittimo del Lazio, Capitano di Vascello Vincenzo Leone e dai comandanti dei dipendenti Compartimenti Marittimi di Fiumicino e Gaeta, Filippo Marini e Andrea Vaiardi. 

La conferenza è stata arricchita dalla presenza dell’assessore regionale Enrica Onorati e dai sindaci e rappresentati delle Amministrazioni comunali costiere, nonché dalla partecipazione delle Forze di polizia e delle associazioni ed enti operanti sinergicamente sul mare. Oltre a rappresentare gli obiettivi cardine dell’imminente stagione balneare, sono state illustrate le maggiori attività che saranno poste in essere dalla Guardia Costiera sulla costa laziale a favore dell’utenza e dei numerosi diportisti, in sinergia e coordinamento con le altre istituzioni e realtà, a vario titolo, interessate/coinvolte. 

Al termine della presentazione è stata infine organizzata un’attività operativa dimostrativa con l’ausilio dei mezzi nautici del Corpo. La simulazione ha coinvolto anche la Scuola Italiana Cani di Salvataggio ed il personale Guardia Costiera proveniente dal Nucleo Operatori Subacquei di Napol: inscenato il capovolgimento di una piccola unità a vela e l’immediato recupero del diportista. L’attività ha messo in risalto l’operatività e la professionalità del personale imbarcato che opererà lungo le nostre coste a tutela dei milioni di utenti che affolleranno i litorali della Regione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, quattro nuovi casi positivi a Formia. L'annuncio del sindaco

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

  • Coronavirus, 28 nuovi casi nel Lazio. Regione: “In provincia di Latina positiva una bambina”

Torna su
LatinaToday è in caricamento