Allarme criminalità, il 5 settembre a Latina fiaccolata contro le mafie

Iniziativa dei sindacati per rispondere all'escalation di violenza camorristica sul territorio pontino: Cgil, Cisl e Uil di Latina e del Lazio chiamano a raccolta cittadini e istituzioni

Un'immagine della fiaccolata a sostegno di Libera che si è tenuta lo scorso 22 ottobre a Latina

I sindacati unitari si mobilitano per dare un segnale forte contro i sempre più inquietanti episodi di criminalità che stanno minando la tranquillità della provincia pontina e che confermano la presenza sempre più evidente dell'infiltrazione malavitosa della camorra. Per questo motivo mercoledì prossimo, 5 settembre, le vie di Latina ospiteranno una nuova fiaccolata per la legalità.

"L'escalation di violenza di matrice camorristica - si legge in un comunicato diffuso dall'ufficio stampa della Uil di Latina - cui abbiamo assistito negli ultimi tempi nel litorale romano e nel sud pontino, culminata la scorsa settimana a Terracina con l'esecuzione del boss della camorra Gaetano Marino, richiede una forte e immediata reazione da parte delle istituzioni e della cittadinanza”.

La fiaccolata “per la legalità e contro tutte le mafie” è promossa da Cgil, Cisl e Uil del Lazio insieme a Cgil Cisl e Uil provinciali di Latina. I sindacati “invitano a partecipare le istituzioni, le forze politiche e imprenditoriali, i comitati, le associazioni e i cittadini”.

Il corteo si darà appuntamento in Piazza del Popolo alle ore 20. “Da lì partirà un corteo che si snoderà per le vie del centro per poi riconfluire nella suddetta piazza” si legge nel comunicato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

Torna su
LatinaToday è in caricamento