Uccide un uomo a coltellate, identificato e arrestato l'assassino

È stato risolto in poche ore il caso dell'omicidio su via Piave avvenuto nella notte nei pressi dell'ex Vetrerie Laziali. Il movente forse legato allo spaccio delle sostanze stupefacenti

È stato identificato e arrestato a seguito di serrate indagini messe in atto dalla squadra antidroga e dalla squadra mobile di Latina, l'assassino del giovane tunisino ucciso questa notte a coltellate nei pressi di via Piave a Latina. Sarebbe un connazionale della vittima, un giovane di 28 anni nato in Tunisia, Mohamed Hamida, in Italia senza fissa dimora.

Intorno alle 3 della scorsa notte, in seguito ad una segnalazione anonima arrivata al 113  in cui veniva denunciata la presenza di una persona morta nei pressi del sito dismesso dell’ex “Vetrerie Laziali”, oggi spesso utilizzato dagli extracomunitari come dormitorio, una volante ha immediatamente raggiunto il posto.

All’interno della vecchia area industriale, gli agenti hanno ritrovato riverso per terra il corpo di un giovane tunisino di 23 anni, Husemme Imbahrki ripetutamente colpito con un arma da taglio al capo e su tutto il corpo.

Le indagini sono partite immediatamente da parte della squadra antidroga e della mobile di Latina grazie alle quali le forze dell’ordine  sono risalite al possibile movente del delitto che potrebbe essere ricondotto al traffico delle sostanze stupefacenti e all’assassino.

Le ricerche degli agenti in breve, infatti, hanno portato all’identificazione dell'omicida, Mohamed Hamida, ritrovato poco dopo nelle campagne limitrofe del sito dismesso, nei pressi di via Amerigo Vespucci, e di rinvenire l’arma utilizzata per compiere il delitto.

Il giovane, fermato come indiziato per l’omicidio, al termine delle formalità di rito è stato condotto presso la casa circondariale di Latina dove sarà a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

Torna su
LatinaToday è in caricamento