Cori, trovato ordigno bellico inesploso: sabato sarà fatto brillare

Prima di sabato 13 ottobre, quando a partire dalle 9 inizieranno le operazioni di bonifica dell’ordigno rinvenuto in località Madonna dei Monti, ordinanza di evacuazione e sgombero dell’area da parte del sindaco

Il luogo del ritrovamento dell'ordigno

Sarà fatto brillare sabato 13 dicembre l’ordigno bellico inesploso risalente alla II Guerra Mondiale, rinvenuto in località Madonna dei Monti a Cori. Proprio in vista delle operazioni di bonifica del residuato, il sindaco Tommaso Conti ha emesso un'ordinanza di evacuazione e sgombero dell'area compresa tra Vignale della Selva, Madonna dei Monti e Colle San Pietro

L’intervento è stato programmato per sabato a partire dalle 9:00 - potrebbe protrarsi fino al tardo pomeriggio -. e sarà eseguito dagli esperti artificieri del Comando FOD di San Giorgio a Cremano e dai militari dell'Esercito Italiano del 21° Reggimento Genio Guastatori della Caserma “Timavo” di Caserta.

L’ordigno è stato rinvenuto nei giorni scorsi da alcuni cittadini he l'hanno agganciata mentre aravano il terreno. Dopo il sopralluogo degli artificieri, una riunione in Prefettura di Latina ha stabilito le procedure da mettere in atto.

Per questo, spiegano dal Comune, “entro le ore 8:30 tutti i cittadini residenti e/o temporaneamente presenti in quella zona dovranno aver lasciato le proprie abitazioni, strutture agricole e luoghi di lavoro. L'intorno sarà interdetto a qualunque tipo di accesso e attività e chiuso al traffico veicolare e pedonale, con conseguenti variazioni alla viabilità locale, adeguatamente segnalate. Vigerà il divieto di sorvolo (NO-FLY ZONE NFZ). Sarà attivato il Centro Operativo Misto (C.O.M.) e il Punto Avanzato di Soccorso tra via Velletri Anzio e l'intersezione con via San Nicola. L'Unità di Crisi presso il Comando di Polizia Locale. Nel centro anziani “Argento Vivo” di Cori sarà istituito il Punto di raccolta per la popolazione evacuata, aperto fin dalle ore 7:00”.

“La cittadinanza coinvolta - raccomanda ancora l’amministrazione - è invitata a chiudere il rubinetto del contatore del gas; a seguire le indicazioni del personale addetto; a contattare il numero 06/96617240 per segnalare la presenza di persone malate o disabili per le quali dovrà essere predisposto un trasporto speciale ed eventuale assistenza”.

L’ORDIGNO - Si tratta di un ordigno d'aereo da 250 libbre (113 chilogrammi) del tipo General Purpose, di fabbricazione inglese, in dotazione alle forze aeree angloamericane durante il secondo conflitto mondiale. Con molta probabilità fu sganciato dagli Alleati durante i bombardamenti su Cori del 1944, per distruggere anche la chiesa Madonna dei Monti, in seguito ad un’errata segnalazione che dava la presenza di Kesserling ed altri ufficiali tedeschi in una non meglio precisata “Santa Margherita”, da dove si credeva stessero dirigendo le operazioni di contrasto all’attracco marittimo degli americani, sbarcati ad Anzio e Nettuno. Un comando tedesco era stanziato in una villa locale, ma la presenza di Kesserling non è mai stata accertata, e comunque non era chiaro che “Santa Margherita” era una località fuori dell’abitato, non una chiesa, ecco perchè si accanirono contro tutti i luoghi di culto.

LA RIMOZIONE - Avverrà in tre diverse fasi. Dispolettamento o svuotamento dell’ordigno, si    deciderà solo dopo averlo liberato totalmente dall'interramento. Trasporto nella cava E.P.L.E.S., in località Perunio, su Via San Nicola. Brillamento.

DIREZIONE DELLE ATTIVITÀ - È affidata a: Prefettura e Questura Latina; Comando Provinciale Vigili del Fuoco Latina; Comando Stazione Carabinieri Cori; Comando Stazione Corpo Forestale dello Stato Cori; Croce Rossa Italiana; Protezione Civile; Provincia Latina - settore viabilità; ENAV Roma; Comando Polizia Municipale Cori; Servizi Sociali e Ufficio Tecnico Comunale Cori; Direzione Enel e Telecom Latina; Anas Roma.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

  • Un uomo colto da infarto in strada: salvato da un medico e dal 118

Torna su
LatinaToday è in caricamento