Ordigno bellico nel mare di Gaeta, interdetta la navigazione

Il rinvenimento al porto Salvo; al momento ben chiaro di che ordigno si tratti, ma si teme possa essere una temuta mina navale. Lunedì interverranno gli esperti della marina militare per lo sminamento

Ordigno bellico rinvenuto nella tarda mattinata di oggi nella acque di Gaeta. Immediato lo stato di allerta nella città del Golfo: non è ancora ben chiaro di che ordigno si tratti, ma si teme possa essere una temuta mina navale.

La Prefettura di Latina ha così optato, in via precauzionale, per l’interdizione alla navigazione in un raggio di 50 metri sullo specchio di acqua in prossimità dell'imbocco del porto Salvo a Gaeta.

Il rinvenimento questa mattina da parte dell'operatore subacqueo del porto che ha individuato su un fondale profondo circa sei metri, l’ordigno bellico risalente alla seconda guerra mondiale.

Lunedì interverranno gli esperti della marina militare per lo sminamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Stagione balneare al via, si torna al mare anche a Sabaudia: tutte le regole e i divieti

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

  • San Felice Circeo, stagione balneare al via ma solo per prendere il sole: vietato il bagno in mare

Torna su
LatinaToday è in caricamento