L’ordigno bellico rinvenuto a Torre Astura sarà fatto brillare dalla Guardia Costiera

Le operazioni partiranno domani, giovedì 14 luglio, a una distanza di circa 4 migliaia di distanza dalla costa. L'ordigno di 250 chili risalire alla seconda guerra mondiale

Sarà fatto brillare domani, 14 luglio, l’ordigno bellico rinvenuto a Torre Astura nel giorni scorsi.

A portare avanti le operazioni saranno gli uomini della Guardia Costiera e del nucleo Sdai della Marina Militare che hanno già programmato nei dettagli l’intervento e tutte le relative precauzioni.

L’operazione di recupero avverrà nello specchio d’acqua su cui affaccia Torre Astura ad una distanza di circa 500 metri dalla costa ma l’intervento di brillamento precauzionale avverrà a 4 miglia di distanza dalla costa. Emanata un'ordinanza di interdizione dello specchio acqueo interessato dalle operazioni di recupero e brillamento.

L’ordigno è di circa 250 chili e risale alla seconda guerra mondiale. Le operazioni verranno coordinate dalla motovedetta Gp 547 in forza a Circomare Terracina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, quattro nuovi casi positivi a Formia. L'annuncio del sindaco

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento