L’ordigno bellico rinvenuto a Torre Astura sarà fatto brillare dalla Guardia Costiera

Le operazioni partiranno domani, giovedì 14 luglio, a una distanza di circa 4 migliaia di distanza dalla costa. L'ordigno di 250 chili risalire alla seconda guerra mondiale

Sarà fatto brillare domani, 14 luglio, l’ordigno bellico rinvenuto a Torre Astura nel giorni scorsi.

A portare avanti le operazioni saranno gli uomini della Guardia Costiera e del nucleo Sdai della Marina Militare che hanno già programmato nei dettagli l’intervento e tutte le relative precauzioni.

L’operazione di recupero avverrà nello specchio d’acqua su cui affaccia Torre Astura ad una distanza di circa 500 metri dalla costa ma l’intervento di brillamento precauzionale avverrà a 4 miglia di distanza dalla costa. Emanata un'ordinanza di interdizione dello specchio acqueo interessato dalle operazioni di recupero e brillamento.

L’ordigno è di circa 250 chili e risale alla seconda guerra mondiale. Le operazioni verranno coordinate dalla motovedetta Gp 547 in forza a Circomare Terracina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Si spara con la pistola di ordinanza: muore finanziere in servizio a Gaeta

  • Minacce di morte ai carabinieri: Giorgia Meloni in visita alla caserma di Aprilia

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento