Ormeggi abusivi a Ponza, la Guardia costiera ne sequestra 50

Controlli degli uomini della Capitaneria di porto a Cala Feola: sigilli a decine di punti d'approdo realizzati senza autorizzazione. Le verifiche proseguiranno nei prossimi giorni

Maxi-operazione della Guardia costiera di Ponza, che ieri mattina ha sequestrato circa 50 punti di ormeggio abusivi in località Cala Feola. Le verifiche sono state realizzate nell’ottica del controllo sul demanio marittimo e sugli specchi acquei dell’isola pontina.

Il personale dell’ufficio circondariale marittimo ha operato con il supporto del personale del compartimento marittimo di Gaeta. L’attività di controllo, effettuata via mare con un mezzo nautico veloce, ha portato al sequestro di 50 ormeggi abusivi. “L’occupazione di uno specchio acqueo in uso esclusivo - spiega la Guardia costiera in una nota - può avvenire solo previo rilascio di una concessione demaniale: pertanto, in assenza di tale titolo, si configurano i reati previsti dal codice della navigazione”. Reati che riguardano la sicurezza della navigazione marittima e l’occupazione abusiva del pubblico demanio marittimo.

“L’operazione effettuata sarà seguita da una serie di indagini volte ad accertare gli autori dei reati - aggiunge la Guardia costiera di Ponza - in cui verrà impiegato anche personale subacqueo e ciò anche in considerazione del fatto che sui fondali è presente una prateria di posidonia. Sono stati già effettuati e seguiranno nei prossimi giorni anche delle verifiche su tutte le aree oggetto di concessioni demaniali ricadenti nell’area di giurisdizione, che ricomprende le isole pontine”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

  • Banda dei furti seriali, in udienza la difesa contesta l'associazione a delinquere

Torna su
LatinaToday è in caricamento