Ospedale Goretti, i medici di base in supporto al Pronto soccorso

Dal mese di gennaio partirà la sperimentazione che servirà ad affrontare la carenza di personale del nosocomio di Latina. I medici di famiglia visiteranno i pazienti meno gravi

I medici di base per rafforzare la squadra del pronto soccorso dell’ospedale di Latina. Questa è la novità prevista dalla sperimentazione che partirà dal prossimo gennaio e che coinvolgerà il dipartimento d’emergenza del Santa Maria Goretti. È il quarto esperimento di questo genere che viene attuato negli ospedali laziali ed è il primo in un nosocomio non romano.

Da gennaio i medici di famiglia potranno essere impiegati presso il pronto soccorso dell’ospedale di Latina nell’orario diurno, dalle 8 alle 20. Vista la cronica carenza di personale del Goretti e l’aumento dell’afflusso di pazienti dopo la chiusura di reparti e ospedali nell’area del centro-nord della provincia pontina, questa sperimentazione potrà garantire un valido supporto alle attività del pronto soccorso.

Come già avviene presso il Dea del policlinico Umberto I e in altri due ospedali capitolini, i medici di base potranno essere impiegati per occuparsi delle emergenze meno gravi, quelli classificati come codici bianchi o verdi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

Torna su
LatinaToday è in caricamento