I commercianti hanno paura, iniziative contro la criminalità

Pacchetto per la sicurezza di Confcommercio in tutela degli esercenti colpiti da episodi malavitosi. Di Cocco: "Importante l'informazione e la collaborazione con le forze dell'ordine"

A Latina la criminalità c’è e, negli ultimi mesi, sono stati soprattutto commercianti e imprenditori ad averne assaggiato l’amaro sapore.

Furti e rapire sono ormai all’ordine del giorno, con ristoranti, bar, esercizi commerciali vari e soprattutto benzinai – che si definiscono “il bancomat dei ladri” – che sono diventati le vittime predilette dei malviventi. Ma i colpi che vengono compiuti sono spesso accompagnati da episodi di vera violenza; nei mesi scorsi per due volte sono finiti in sparatoria, al Q8 di Terracina e a Tor Tre Ponti – in questo secondo caso ci sono stati anche dei feriti – senza dimenticare gli incendi – l’ultimo in ordine di tempo alla Total Erg di Sabaudia -.

I commercianti e gli imprenditori hanno paura e chiedono maggiore sicurezza.

Ieri presso la sede della Camera di Commercio a Latina si è tenuta una conferenza stampa della Confcommercio in cui è stato presentato un pacchetto per la sicurezza che ha visto l’adesione anche delle forze dell’ordine e della Prefettura.

VINCENZO ZOTTOLA, PRESIDENTE DELLA CAMERA DI COMMERCIO – “L’incremento periodico di fenomeni malavitosi nei confronti di persone e cose ha un impatto destabilizzante sugli equilibri sociali e la qualità della vita, nonché sull’attrattività di un territorio dal punto di vista economico. Un istituzione come la Camera di Commercio necessariamente deve porsi, in tal senso, il problema della prevenzione e del contrasto, in risposta al mandato affidatogli dagli imprenditori e in coerenza con le logiche di sistema territoriale che rappresenta”.

ITALO DI COCCO, VICE PRESIDENTE DELLA CONFCOMMERCIO – “Le imprese rappresentate da Confcommercio sono purtroppo sovente oggetto di azioni della malavita, in considerazione della specificità delle attività e degli orari di apertura. In particolare si segnala una maggiore difficoltà per le imprese turistiche e ristorative nel periodo estivo”.

“Forte giunge alla nostra organizzazione la richiesta pressante di supporto da parte degli imprenditori ed è per questo che si avviato un costante e forte contatto con il Prefetto e le forze dell’ordine, che ringraziamo per aver accolto le nostre richieste – ha dichiarato Di Cocco durante l’incontro -. Sappiamo che la situazione, grazie al lavoro delle forze dell’ordine e della Magistratura, è sotto controllo nel nostro territorio e questo è un elemento di grande rassicurazione, considerando la posizione di “cerniera” tra due metropoli come Napoli e Roma”.

“La nostra iniziativa, che ha registrato l’adesione della Prefettura e delle forze dell’ordine, quindi, vuole essere di supporto alla prevenzione e alla dissuasione, attraverso l’informazione costante agli imprenditori su metodi di prevenzione, di idonei sistemi di allarme e correttezza nella gestione delle attività in caso di furti e/o rapine”.

“Sarà attivata una campagna informativa in tutte le nostre Ascom, in cui saranno coinvolti, i cittadini e le istituzioni locali, al fine di organizzare, “Incontri di informazione e sensibilizzazione per imprese e cittadini sui temi della sicurezza”; si sta definendo con i rappresentanti delle Forze dell’Ordine una calendarizzazione degli incontri”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Chiederemo ai nostri imprenditori di collaborare con le forze dell’ordine in modo costante e aperto – conclude Di Cocco -. Riteniamo che la collaborazione tra imprese, cittadini e Forze dell’ordine renderà il nostro territorio poco interessante per la malavita organizzata e comune proprio in considerazione della forte vigilanza e della qualità dei rapporti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Stagione balneare al via, si torna al mare anche a Sabaudia: tutte le regole e i divieti

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

  • San Felice Circeo, stagione balneare al via ma solo per prendere il sole: vietato il bagno in mare

Torna su
LatinaToday è in caricamento