Rete di solidarietà a Latina, pacchi dono per le famiglie svantaggiate

Iniziativa dell'assessorato ai Servizi Sociale e dell'associazione La Fedelissima che ha messo a disposizione i "sacchi dono" consegnati alle famiglie in situazione particolarmente difficile

PAtrizia Fanti, assessore ai Servizi Socilai del Comune di Latina

Una rete per la solidarietà. Questo il messaggio che è stato sempre lanciato dall’amministrazione comunale di Latina e che oggi è stato nuovamente messo in pratica.

Presso l’assessorato ai Servizi Sociali, infatti, sono stati consegnati dei “sacchi  dono” a famiglie in situazione particolarmente difficile. 

“Ritengo – commenta l’assessore ai Servizi Sociali, Patrizia Fanti – che la formazione della rete di solidarietà è oltremodo utile, crea massa critica, aumenta le possibilità di risoluzione dei problemi anche piccoli e costituisce un modo per mettere in contatto chi ha bisogno d’aiuto con chi può aiutare. Posso dire, perché giornalmente lo sperimento, che a fronte delle crescenti difficoltà socio economiche cresce la solidarietà tra i cittadini indipendentemente dal genere dalla religione e dall’etnia. Ringrazio il Presidente Federici e l’Associazione tutta per essere presenti quando chiediamo di darci una mano a risolvere particolari problemi e quando come oggi ci offrono una mano per riportare il sorriso tra chi oggi di sorridere non ha voglia.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

Torna su
LatinaToday è in caricamento